Raffaele ed Emma, dopo la morte di Caterina, impareranno a ridimensionare la loro vita senza di lei. Raffaele vive in funzione della figlia e cerca di crescerla al meglio e di farle da entrambi i genitori. Emma, ormai donna, si troverà a fare i conti con una situazione molto più grande di lei. Conoscerà Noah e fin da subito si sentirà legata a lui. Cercherà di aiutarlo ma non sarà facile. Un passato pesante e un presente problematico faranno di Noah un uomo schivo e apparentemente allergico ai legami. Una storia fatta d’intrecci e collegamenti sottili, di forza e debolezza allo stesso tempo, di casualità e di fatalità.
Può l’Amore presentarsi sotto altre sembianze? Può il destino ricongiungere i pezzi di un puzzle disordinato?

Si consiglia la lettura di questo romanzo soltanto dopo previa lettura del primo volume: “Come candela nel buio”.