51kPl3mUp8L._SX351_BO1,204,203,200_

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1894 KB
  • Lunghezza stampa: 536
  • Editore: KPSelfpublishing; Prima edizione 15 gennaio 2016 edizione (13 gennaio 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano

Appartengono a due mondi opposti.
Lei è una ragazza poco più che ventenne, lui un uomo di trentadue.
Lui ha lasciato il suo lavoro dopo l’assoluzione a un processo per omicidio doloso e non si vuole impegnare con nessuna donna.
Lei se n’è andata di casa, stanca dei soprusi di una matrigna, ha poca esperienza, ma le idee chiare sul suo Uomo Ideale.
Lui è molto attraente, possiede una rete di cliniche negli States e un bagaglio di esperienze di ogni tipo
Lei cerca di costruirsi una nuova vita dal nulla.
Lui l’ha fatta reclutare per conto di un amico poliziotto che sta indagando su di un losco traffico in cui è implicata l’amica della madre di lei.
Lei accetta l’incarico senza sapere a cosa andrà incontro….
“Tu sei lo sbaglio più giusto che mi sia capitato”

qualche riflessione

Credere nel destino.

Credere nell’amore.

Il destino intreccia passato e presente per ordire il futuro. Con un colpo da maestro si fa beffe della nostra progettualità, sconvolge le pagine della nostra vita, ci porta lontano, di fronte a coincidenze incredibili, sospesi tra casualità e causalità; poi, magnanimo, infine, completa i mosaici delle nostre esistenze. Sottrae e restituisce. Cieco ai nostri occhi. Presente e persistente come un profumo che ci avvolge, invisibile. E infine con uno sbuffo, getta all’aria i nostri assi nella manica, per poi rimescolare le carte.

Così l’autrice tesse sapientemente una doppia trama per un intreccio avvincente, onnisciente e fortemente ispirata, dipana grovigli emotivi di una storia di amore e riscatto, srotola un filo rosso -ineluttabile- tra personaggi che si incrociano, si scontrano, si scelgono e percorrono insieme tratti di vita, segnati da ombre e segreti. Passato e presente si rincorrono a preparare il futuro.

Lukas, il protagonista, è un brillante trentenne che ha bruciato tutte le tappe per affermarsi nel mondo della medicina ma che ha assistito impotente ed attonito al crollo delle sue certezze e alla fine della sua  brillante carriera. Travolto da uno scandalo, uscito indenne dal conseguente processo, è schiacciato dal rimpianto, impantanato nella frustrazione e nel desiderio di riscatto. Spende le sue energie, applica le sue competenze e le sue capacità in un campo affine, reinventandosi e sfidando i suoi nemici. Questa irrequietezza si esprime in un profondo senso di giustizia. Ha una missione da compiere, un obiettivo da perseguire e una strategia ad alto rischio. Il fine giustifica mezzi non proprio ortodossi, anche se il caso -il destino- offre come pedina lo sbaglio migliore che possa commettere.

Nicole, occhi smeraldo, cuore pieno di lividi, anima ferita dall’abbandono e dal rifiuto, ma spirito vitale e travolgente entusiasmo nei confronti della vita. Una sana dose di ironia ed autoironia, che conferisce alla sua giovane età saggezza e maturità. È giovane, libera e coraggiosa, proiettata verso il domani

…temeraria e incosciente, era come respirare ossigeno puro, mi dava un piacevole stordimento. Ero davvero curiosa di scoprire se la libertà non ha prezzo e, in fondo, le mie radici me le portavo dietro perché, quelle vere, non c’erano mai state…

Nella Milano delle illusioni, delle seduzioni e delle promesse, cerca se stessa e si perde nell’ipocrisia e nel jet-set. Insegue il suo sogno di scrittrice e sintetizza le logiche del mercato editoriale romance in modo sublime. È gustosissimo questo continuo corto circuito tra autrice e protagonista/alter ego

Prima li fai scontrare per la gioia di chi legge mentre, in realtà lui ha subito fiutato la preda. Da parte sua la preda è stata folgorata all’istante, ma oppone un po’ di resistenza. Ci metti in mezzo rivali maligne armate di machete, passati torbidi e fumosi, insomma fai in modo che tutto l’Universo complotti contro i due. Loro, indomiti, scavalcano fiumi, torrenti e montagne, pur di star insieme quei dieci minuti per incastrarsi come Natura comanda. Poi di nuovo qualcuno o qualcosa interviene a separarli, senza però infrangere la regola: niente coitus interruptus. Quello è sacro e non si tocca. Li ho capiti io, i trucchi degli scrittori!

Seguo il principio “scrivi ciò che conosci”, al contrario, ma non per presa di posizione. Meglio specificare che seguo il mio personale “scrivi ciò che non hai, ma che vorresti”. Che poi sì è il Grande Amore ma, a esser sincera, non so nemmeno io come lo vorrei.

Per inseguire il suo riscatto si ritrova in un contesto ambiguo e tremendamente estraneo ai suoi occhi disincantati e limpidi, il Club:

…è un’entità oscura. Sono quelli che affittano tutto della ragazza, il tempo, la compagnia e pure il letto. Si mormora che alcuni di loro posseggano doti sovrumane di scopatori e che dopo, soprattutto, esaudiscano tutti o molti desideri delle prescelte. Pelliccia, gioielli, auto. Cosucce insomma. Non so quanto ci sia del vero. Pare impossibile come il mondo dei ricconi sia più sommerso e poco conosciuto di quello dei poveracci.

Il destino intreccia le esistenze dei protagonisti con una circostanza fortuita che si trasforma in scelta. L’occasione si rivela la possibilità per Nike di rivestire il ruolo di accompagnatrice di Lukas Keeney, per un periodo di tempo limitato, in circostanze non specificate. Fumoso progetto. Quasi un salto nel buio, incosciente. Quasi un atto di fede per questa improvvisata Cenerentola in un covo di misses, che cerca la svolta economica per garantirsi la vera indipendenza

Vent’anni e immigrata, anche se sono sbarcata da un treno e non da un gommone. E, a dirla tutta, quando mi sveglio ho sempre un sottofondo di malinconia, quella sottile che non se ne va proprio, me la tengo dentro da quel giorno ormai lontano, ma ora che ho ripreso in mano la mia vita, forse ce la faccio a riacchiappare i miei vent’anni più uno. Ho anche imparato ad abbassare la saracinesca sui miei pensieri quando penso alla mamma, così non soffro. 

Dopo tanti rospi inghiottiti forse ne capiterà anche uno da baciare, per farne il principe azzurro?

…manca il respiro: sono di fronte al mio Uomo Ideale, lo sento fin dentro l’anima e lo avverto con tutti i sensi. Devo solo sollevare un pochino il capo per guardarlo negli occhi. Milly aveva proprio ragione. Bello da mozzare il fiato, appunto, ma non è solo quello che mi attrae di lui.

Sorriso assassino, magnetismo, fascino, voce roca come velluto blu su cui ironizza la stessa Nike. Irresistibile. Un incontro fatale. Eppure, lunghe ombre oscure si distendono su questo maschio alfa che ha autorevolezza e carisma ma non ha bisogno di machismi. Ѐ tremendamente sexy ma con disinvoltura e naturalezza. Non è stupido. Come resistere? Come resistere a Nike? Giovane e saggia, innocente e pungente, trasparente come lacqua eppure circondata da un velo di tristezza. In lei c’è una vaga familiarità, il fascino inconsapevole, l’ironia.

La salute è un grosso business, Lukas ha un compito. Per riscattare il suo passato, per riabilitare se stesso, per trovare pace. Suggestiva e coraggiosa la provocazione suspence dell’autrice che inserisce nella trama la realtà sotterranea della speculazione vergognosa nell’ ambiente delle case farmaceutiche, è un’ incursione nelle penombre del quotidiano che nascondono orrori etici e brutalità morali.

Non è il caso ad averli fatti incontrare però, è destino. Lukas gioca su più tavoli, al buio e bleffa. Nicole è compagna e avversaria temibile, sulla difensiva

image

Le colline senesi faranno da sfondo suggestivo alle pieghe impreviste di questo mese da trascorrere insieme, Lukas e Nike saranno inconsapevoli attori di un disegno più grande, così il paesaggio mite e incantevole fa da cornice alla loro conoscenza, con l’aristocrazia annoiata e sardonica, le contraddizioni e i retaggi della nobiltà di sangue, del prestigio sociale. Nike è piena di risorse, sa affrontare la sfida in modo meraviglioso, con la sua disarmante autenticità.

Colpo di testa, follia o semplicemente istinto: si lascia andare.

image

Break the night with colour.
“Break my night with your colour.”
Lo pronuncia scandendo bene la frase.
Rompi la mia notte con i tuoi colori.
Si gira a guardarmi e nei suoi occhi mi pare di leggere una supplica. Mi ha spiazzato in un modo imprevisto, per un attimo mi ha regalato uno squarcio della sua fragilità. Torna a concentrarsi sulla strada che non è poi tanto trafficata, in questo tratto. Non proferisco sillaba, ma il cuore ha fatto una capriola. Ci sto rimuginando da un po’. Che sia un messaggio in codice? Un grido d’aiuto? Adesso non esageriamo! Un uomo simile che chiede aiuto a me, una ragazzina, quasi. Un conto è fare un lavoro per lui, una specie di rappresentazione. Un altro è “rompere la sua notte dipingendola”. Non ho ancora ben compreso cosa intende, così ora ho anch’io il mio uomo splendido, ricco e col suo bravo lato oscuro. Manca solo che mi salti addosso, che grugnisca per via di un’eccitazione esageratamente notevole e infine mi strappi a morsi la biancheria intima. Sai appena ti ho vista… Io ho un’anima nera. Voglio la tua torcia. Voglio te. Ti ho atteso da una vita. Ora.Tu. Sei. Mia.

No.
Io. Sono. Scema.

La vita è fatta di incontri, ci cerchiamo, ci inseguiamo ma non possiamo darci appuntamento. L’amore arriva inaspettato, svanisce all’improvviso

image

Tra bugie, dolorose mezze verità, fantasmi del passato e lo spettro della gelosia, Nike e Lukas sono sempre più vicini. Nike vuole l’Amore, anche se non lo conosce. Lukas cerca l’Amore, anche se non lo sa.

Divino Bastone, scusate se non scodinzolano al primo cenno di un bellissimo maschio ultra-sexy come voi che si vuol togliere il capriccio di farci assaggiare il vostro Magico Bastone. Scusate se molte di noi sono nauseate al pensiero di essere scopate brutalmente e preferiscono il white al dark. Scusate se alcune proprio non ce la fanno a far solo sesso fine a se stesso, se s’illudono di poterlo condire con del sentimento. Tranquilli Detentori del Sacro Bastone! Non vogliamo mettere la catena a nessuno, non ci figuriamo all’altare, le donne sono molto più realiste del re, non sono così stupide. Scusate se alcune conservano la loro dignità. Non c’è trucco, non c’è inganno. Almeno per me funziona così. Svegliatevi e vi accorgerete che quando voi sarete davvero innamorati non sarete poi tanto diversi da una donna innamorata e vi infastidirà che lei vi voglia solo per quello. Che razza di roba mi è uscita? Peccato non avere il block-notes con me. Mi sento tanto Marc’Antonio. Amici, Romani, compatrioti, prestatemi orecchio

La curiosità si fa complicità, il senso di familiarità diventa una forza attrattiva irresistibile. L’ amore è un incantesimo potente, il desiderio è la forza del suo sortilegio, così la passione consuma qualsiasi remora

…ha un viso d’angelo, ma lo sguardo diabolico mitigato dal divertimento.

“Però il maschio sei sempre tu, no?”

“Hai qualche dubbio?”

“Affatto. Allora dovrai essere tu a fare qualcosa per cui io sarò così stupita che ti stupirò”, sono sibillina, tra noi è scattata una sorta di gioco innocente dal sapore perverso.

creed1

L’amore fa miracoli, svela chi siamo, ci trasforma, ci rende indulgenti con noi stessi, guarisce le ferite più profonde, perché sappiamo di essere amati per quel che siamo. Ci ricorda chi siamo

“Perché ora… tu sei solo mio”, mi guarda negli occhi, ha le guance arrossate e il respiro affrettato. “Perché se lo farai con un’altra, è me che rimpiangerai.” Questo supplemento mi sorprende. È riuscita a sconvolgermi, non ho mai sentito una donna usare un linguaggio di possesso così maschile. Colpito e affondato. 

Parallelamente si dipana la matassa delle bugie, dei sospetti, dei misteri. Presenze inquietanti nel presente agiscono senza scrupoli sfruttando la solitudine e la miseria. Si sviluppa l’intricato filone suspence del romanzo come una minaccia che incombe sul sentimento forte e puro che sta crescendo. Con un colpo da maestra dell’autrice, passato e presente si riuniscono per compromettere il futuro con una svolta sconvolgente. Uno strattone improvviso al ritmo narrativo che sembra lacerare la promessa di un futuro insieme.

È pensoso, intenso, soffuso di spiritualità e calore umano, c’è sentimento che colora le emozioni e il desiderio. Brillante e ironico. Originale il maschio alfa auto ironico e “umano”, non un dio del sesso ma un eroe ferito e eroe suo malgrado, abbastanza divino da far sognare ma altrettanto umano da far emozionare per la vulnerabilità.

Una protagonista con un passato ingombrante che non è un fardello ma risorsa, che la rende unica in maturità, per la saggezza del dolore. Conosce le lezioni della vita ma ha fiducia: vuole credere.

Personaggi secondari godibilissimi, la super speciale Diane, la gagliarda amica Milly, la gentildonna zia Nilde e le fragili sorelle e madri che accudiscono creature ingannate dalla vita mentre esercitano la carità. La carità consapevole, l’ amore.

Erotismo intensissimo ma elegante, suggerito non urlato, caldo e non banale. Una menzione ad una delle più belle scene erotiche degli ultimi mesi, carica di desiderio mentre descrive la comunione di anime nell’unione carnale

“Non ancora, Nike, non ancora”, con mani calde e possessive, percorre i miei fianchi e si sposta più giù, si mette le mie gambe sulle spalle e con la lingua gioca con il mio tesoro ormai non più nascosto. È qualcosa di completamente diverso da quello che mi ha regalato nello studio, affonda il viso, la lingua punta dritta al bersaglio e io mi sento conquistata, vinta. Sono sul punto di esplodere e non voglio più attendere, non ce la farei. Quasi gli strattono i capelli per farlo tornare su. …E io sento il suo cuore, insieme alla sua anima. Questo, è fare l’amore. 

creed

Cifra stilistica riconoscibilissima, l’autrice ha acquisito maturità nel narrare, gioca nelle costruzioni sintattiche, ha un lessico evocativo e una trama articolata ma controllata da continui rimandi che scongiurano linfo-dumping. La trovata degli arcani la trovo splendida, avrei insistito su di essa…

Incontri e “coincidenze” diventano appuntamenti e segni, conferme. C’è nella trama sorvegliatissima la sensazione di una fatalità meravigliosa. Di consapevolezza. Tutti elementi del genere trattati in modo originale e la punta di mistero conferisce svolte interessanti all’intreccio, amaramente credibili ma avvincenti. Elementi che garantiscono un peso specifico diverso ad una storia di amore, speranza e sentimento. I volti del destino. Tutti amiamo le sorprese, in fondo. Non solo Nike.

Saff

10885300_1377090135925020_1548574589240827391_n - Copia (2)

preview - Copia (3) - Copia