Titolo: Cruel intention – Fever

Autrice: Scarlett Reese

Genere: erotico

Pubblicato il 13 dicembre in Self publishing, disponibile in e-book e cartaceo

Sinossi:

Emily è una ragazza che nella vita ha sempre dovuto cavarsela da sola.

Cresciuta in orfanotrofio, non ha mai provato la sensazione di sentirsi a casa o di essere amata davvero. Questo non le ha impedito di trovare la forza necessaria per scappare da quella che per lei è sempre stata una prigione nella speranza di un futuro migliore, anzi è proprio questa speranza a condurla in Spagna, la terra del sole. La terra dove le han detto che i sogni si avverano.

E nonostante il suo scetticismo iniziale, la Spagna sembra accoglierla a braccia aperte. Trova tutto quello che ha sempre cercato… e forse anche di più.

Incontra un uomo capace di sconvolgerla completamente, e quello sarà soltanto l’inizio… della fine.

Tu non hai idea di cosa sono capace Emily. Ma se non la smetti di provocarmi, finirai per scoprirlo.

Le sue parole si muovono indisturbate nella mia testa mentre fingo di ascoltare le imprese eroiche di Victor.
La cosa peggiore di un uomo pieno di sé, è un uomo pieno di sé con troppe storie da raccontare.
La sua prima auto. La sua prima impresa. Il suo primo milione.
Passa in rassegna trent’anni di conquiste, pensando forse di impressionarmi. La verità è che mi sto annoiando a morte.
Siamo in un locale sulla spiaggia, un terrazzino intimo e lussuoso oltre ogni misura. La luna galleggia in mezzo al mare e se lui stesse zitto un minuto, riuscirei anche a sentire le onde infrangersi a riva, sotto di noi.
Non sono mai stata in un posto tanto bello e dovrei essere al settimo cielo. Invece sono di pessimo umore più o meno da quando ho visto Josh, un paio d’ore fa. E non capisco se sono più infastidita dai suoi modi o dal fatto che nonostante tutto non riesco a togliermelo dalla testa.
«Allora, tu cosa mi racconti?» Victor cerca la mia attenzione, si porta il bicchiere di vino alla bocca e mi osserva. Forse vede il disagio che mi provoca la sua domanda.

Il disagio di raccontare di me. «Non c’è molto da dire.» dico stringendomi nelle spalle. «Sono qui di passaggio.»
Non c’è altro che voglio dire anzi, se potessi tornarmene in albergo senza sembrare scortese, lo farei subito.
Lui non sembra molto soddisfatto della mia risposta, forse si aspettava che anche io sfoggiassi le mie conquiste, come se ne avessi.  «Sei la donna più silenziosa con cui ho avuto il piacere di cenare.»
«Lo prendo come un complimento.» Dico con un mezzo sorriso sulle labbra prima di finire il vino rimasto nel bicchiere.

«Oh, lo è!» ammette, ridendo.

Titolo: Cruel intention – Obsession

Autrice: Scarlett Reese

Genere: erotico

Pubblicato in Self publishing in e-book e presto anche in cartaceo.

Sinossi: 

Emily ha deciso di chiudere con un passato che troppe volte l’ha fatta a pezzi  e ha finalmente trovato un equilibrio nella sua vita.

Ha una casa, un lavoro vero e delle persone su cui poter contare sempre.

Non ha  mai avuto così tante cose per cui essere grata, ma… sapranno bastarle?

Sceglierà di ascoltare ancora la testa… o rimetterà tutto in discussione per seguire il suo cuore?

 

«Non farlo.» dice piano. «Non trattarmi così.»

Strabuzzo gli occhi e la guardo confuso.

«Come ti sto trattando?»

«Come se potessi rompermi da un momento all’altro.»

Potresti, penso sospirando. Ti ho visto andare in pezzi così tante volte…

«Sto cercando di fare le cose per bene.» ammetto, poggiando i palmi sul muro alle sue spalle per sostenere questa conversione. Emily scuote piano la testa.

«Stai cercando di essere diverso da quello che sei.» afferma, mostrando con una smorfia tutto il suo disappunto.

«Sto cercando di amarti.» la correggo, punto sul vivo.

I suoi occhi si riempiono di una luce abbagliante mentre un sorriso le piega le labbra. Eh sì, hai capito bene.

«Amarmi non vuol dire avere paura di toccarmi.» dice, posando le mani sul mio petto. «Non vuol dire negarmi la parte di te, che per inciso, io adoro di più.»

«Avevo qualche sospetto…» la sfotto, ridendo dell’imbarazzo che le colora le guance. «ma pensavo che dopo l’altra notte avessi cambiato idea.» abbasso la testa, incapace di sostenere il suo sguardo.

«L’altra notte non eri in te, e io voglio te.» mi coglie di sorpresa rubandomi un bacio.

«Ogni singola, fottuta parte di te.»

Mi sciolgo nella sua bocca. Mi perdo nei suoi respiri.

Mi arrendo di fronte alle sue parole.

Vuole me, ha detto. E mi avrà.

Avrà ogni singola, fottuta parte di me.