image

SINOSSI

Madeleine e Daniel. Due mondi distanti. Due vite completamente diverse. Due ragazzi.
Madeleine è figlia modello di una ricchissima famiglia che abita a Torino e che si ritrova, durante l’estate della maturità, ad affrontare e vivere delle situazioni che nemmeno lontanamente avrebbe mai nemmeno immaginato.
Lei che è sempre stata una studentessa modello, una figlia perfetta, una sorella e un’amica insostituibile per Benedetta e Thomas, all’improvviso si ritrova a fare in conti con le conseguenze di un avvenimento accaduto per immaturità e inesperienza.
Dopo l’esame di maturità, infatti, tutto, nella sua splendida vita dorata, potrebbe cambiare…tutti i suoi sogni, il corso di laurea in Archeologia a Cambridge, tutto potrebbe prendere un’altra direzione per un’imprevedibile leggerezza da adolescente.
L’unica certezza in tutta questa vicenda per lei è la sua famiglia: l’amore incondizionato e la fiducia reciproca con i suoi genitori. Il suo favoloso “daddy” Matthew, per il quale non ha segreti e che sarà il primo con il quale Madeleine si confiderà,e la sua amorevole mamma Emma, che nonostante tutto le staranno vicino, la faranno sentire protetta ed amata come ogni figlio merita.

Daniel ha solo diciasette anni, e una vita che lo ho deluso, ferito, reso insicuro e diffidente verso la gente. Lui che si arrabatta fra più lavori per poter arrivare a fine mese e cercare di riparare ai guai di chi lo dovrebbe proteggere. Lui che teme e odia il fratello Syd che è la causa di tutto il dolore e della paura che la vita gli ha riservato finora.
I suoi vistosi tatuaggi, i suoi piercing sono il suo scudo, la sua corazza contro il mondo che lo etichetta per quello che lui non è: il classico cattivo ragazzo, un deliquente.

Madeleine e Daniel si incontrano un pomeriggio di gennaio nella caffetteria in cui lui lavora, e da lì niente sarà più lo stesso.

Nonostante la paura di Madeleine di innamorarsi e i fantasmi di quello che ha dovuto passare durante l’estate della maturità riuscirà a non farsi travolgere dai sentimenti per Daniel?
Sarà in grado di mettere in gioco i suoi sentimenti per aiutare Daniel a tirarsi fuori da un grosso guaio, anche se questo potrebbe significare perderlo per sempre?

Daniel riuscirà a credere che quello che la ragazza prova per lui è un sentimento vero e disinteressato perchè lei lo vede davvero il buono che è in lui? Riuscirà a ritrovare la stima e credere in se stesso?

E daddy Matthew riuscirà ancora una volta a comportarsi da padre comprensivo e premuroso quando la figlia gli chiederà di aiutare Daniel quando le cose per lui si metteranno male?
Riuscirà anche Matthew a capire il sentimento speciale che unisce due ragazzi così diversi, ma così intimamente legati da qualcosa di vero e forte?

RECENSIONE:

“Dimmi che ne vale la pena” è un romance new adult che da subito ti fa apprezzare i personaggi che lo animano.
È il terzo volume di M. Tealdi in cui ritroviamo i membri della famiglia Gal Monticello ma, nonostante questo si entra subito nella storia della dolce Madeleine che si sta aprendo al mondo e della sua meravigliosa e unita famiglia.
Ho provato subito simpatia e affetto per Madeleine, per il suo carattere così dolce, così premuroso e nonostante tutto così forte e sincero.
Quello che le succede durante l’estate della maturità è davvero sconvolgente e cambierebbe nel profondo chiunque si trovasse a vivere una storia del genere.
Non so quanti adolescenti avrebbero fatto la sua scelta, anche solo di sincerità nei confronti dei genitori e della famiglia.
Che dire della sua famiglia…Beh, la figura del daddy Matthew è di sicuro di spicco e la sua presenza, il suo passato, il suo vissuto sono di certo un punto di riferimento per la figlia, ma danno anche un certo spessore alla vicenda narrata nel libro; infatti sarà proprio il suo comportamento, nell’ultima parte del romanzo, a determinare il proseguo della storia.
E che dire di Daniel?
All’inizio pensavo si scadesse nello stereotipo del ragazzino problematico che si redime grazie alla bella e ricca ragazza che piomba nella sua vita….invece no!
Daniel è un personaggio che non si può non amare da subito, che ti trasmette una forza e una voglia di rinascita che nemmeno lui è in grado di dosare e che secondo me, nemmeno lui, è in grado di capire quanto forte e innata sia in lui questa sensazione.

image

Madeleine mi è entrata sotto la pelle e nel mio sangue immediatamente. È la forza che pompa dentro al mio cuore. È il respiro che fa gonfiare i miei polmoni. È una dolce prigione in cui starei per sempre. È completamente diversa da me, lo so benissimo, ma so altrettanto bene che è lei la mia metà. È la mia ala mancante. E se lei non c’è più… non ha più senso provare a volare.

Daniel è forza, ma allo stesso tempo delicatezza; Daniel è tristezza, paura, ma allo stesso tempo è amore e gioia che esprime nella musica; Daniel è insicurezza in se stesso, ma è certezza piena quando pensa a quello che prova per la sua principessa.

image
Il linguaggio usato nella narrazione in prima persona, che alterna i POV di Madeleine e di Daniel, e ad un certo punto anche di Matthew, dà ritmo alla narrazione che non è mai noiosa e scontata.
È una narrazione delicata, anche quando si affrontano temi duri e importanti, che ben si addice ai caratteri dei protagonisti.

Di sicuro è una lettura che consiglio e che mi ha fatto venir voglia di leggere anche delle altre vicende di Matthew e Emma: i genitori di Madeleine.
Di sicuro è un libro da 5 stelline, e ora…aspettiamo con ansia il seguito, perchè l’autrice non può lasciarci così….

Rachele

5 ambra