FANUCCI ricorda lo scrittore Philip Kindred Dick (Chicago, 1928 – Santa Ana, California, 1982), uno tra i più importanti autori della narrativa americana del secondo dopoguerra

Philip K. Dick ha scritto capolavori come Ubik, Ma gli androidi sognano pecore elettriche? e La trilogia di Valis, romanzi che hanno anticipato e segnato profondamente l’immaginario letterario e cinematografico degli ultimi decenni, ispirando pellicole cult come Blade Runner di Ridley Scott o Minority Report di Steven Spielberg e, recentemente, la serie TV di grande successo The Man in the High Castle tratta dal romanzo La svastica sul sole e prodotta da Amazon Prime. Tra i progetti futuri ricordiamo il film Blade Runner 2049, per la regia di Denis Villeneuve, prodotto da Ridley Scott e interpretato, tra gli altri, da Harrison Ford, Ryan Gosling, Robin Wright e Jared Leto e la serie TV Electric Dreams, basata sui racconti di Philip K. Dick, prodotta da Amazon Prime e che avrà come interprete principale Brian Cranston.

Maestro indiscusso della fantascienza, definito da Stanislaw Lem “un visionario tra i ciarlatani”, Philip K. Dick si esprime al di là di ogni etichetta, ridisegnando con un approccio del tutto personale i canoni del genere. Al festival di fantascienza di Metz del 1977, l’autore afferma davanti a un pubblico sbigottito che i suoi romanzi sono in un certo senso “veri”: è questa la grande rivoluzione di Philip K. Dick, l’aver abbattuto i confini tra reale e immaginario, creando inedite narrazioni della realtà, merito che oggi gli viene riconosciuto da critica e lettori.

Fanucci Editore pubblica in esclusiva in Italia tutta la produzione di Philip K. Dick, completata nel 2015 con L’Esegesi.

Il 2 marzo 1982 scompare Philip K. Dick e in occasione dei 35 anni dalla morte  l’editore Fanucci propone i suoi 10 titoli cult in vendita con in omaggio 10 titoli della sua produzione a scelta.