FLOWER
ELIZABETH CRAFT – SHEA OLSEN
NEWTON COMPTON EDITORI

SINOSSI:

Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa a posto: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi. È molto concentrata e non ammette distrazioni, non esce di sera e non accetta inviti dai ragazzi. È ossessionata dal pensiero della madre e della sorella che pensa abbiano sprecato le loro vite alla continua rincorsa dell’amore e del sesso. Charlotte ha promesso a se stessa che non farà la loro fine, non perderà di vista i propri obiettivi per colpa dei ragazzi, per questo studia con estrema dedizione con l’obiettivo di essere ammessa a Stanford. Fino a che, un giorno, nel negozio entra un cliente strano, ombroso ma gentile, un tipo affascinante ed esigente e, all’apparenza, molto ricco. Charlotte fa quell’ultima vendita e all’ora di chiusura torna a casa sicura di non rivederlo mai più… Ma la mattina dopo le viene recapitato un mazzo di fiori bellissimi e costosissimi e scopre che il misterioso cliente si chiama Tate ed è la più famosa pop star del pianeta… e anche se tutto ciò che rappresenta quel ragazzo è distante anni luce dalla vita di Charlotte, la scintilla è scoccata e ora sarà difficile tornare indietro…

RECENSIONE:

Credete nelle favole? Charlotte non ci crede. È una ragazza determinata, concreta, inflessibile. Il suo futuro è programmato, volto verso un’unica direzione, una direzione che la condurrà lontano dagli errori delle donne della sua famiglia: niente distrazioni, niente eccessi… niente amore.

Non avrei mai permesso a niente e nessuno di fermarmi. Questo però accadeva prima che cambiasse ogni cosa. Prima di lui.

Ma, si sa, al cuore non si comanda, e quello di Charlotte decide di fare le bizze proprio quando un ragazzo misterioso entra una sera nella fioreria in cui la ragazza lavora. Quel ragazzo ha bei modi, bellissimi tratti, ed un’aria familiare. Ma come è apparso, magicamente scompare.

Il giorno dopo un mazzo di rose purpuree, le preferite di Charlotte, le vengono recapitate a scuola: le stesse rose che il cliente misterioso aveva ordinato la sera precedente.

La ragazza tenta in tutti di non pensare al gesto galante, ma quando il ragazzo, il cui nome scoprirà essere Tate, le proporrà un insistente corteggiamento, diventerà difficile mantenere fede agli impegni presi.

Vuoi correre il rischio?

Più di qualsiasi altra cosa

Solo un’uscita, una folle serata che si conclude con una cena in un rinomato ristorante di Hollywood. Lo strano atteggiamento guardingo tenuto da Tate per tutta la serata mette in allerta Charlotte, che scoprirà solo al termine del loro incontro chi sia egli in realtà: il suo bellissimo corteggiatore è Tate Collins, la pop star più famosa del globo, ritiratosi dalle scene un anno prima, per un periodo sabbatico. Sentendosi presa in giro Charlotte rifiuta ulteriori contatti col ragazzo.

È strano come il desiderio riesca a coglierti di sorpresa.

Ma il richiamo del cuore sarà così forte da costringere Charlotte a rivedere le sue decisioni.

Non mi interessa nient’altro. Non mi interessano limiti o confini. Non mi interessa seguire le mie regole. Voglio soltanto lui.

La coppia pertanto prova ad instaurare una relazione, ma nonostante il forte legame ed il beneficio che entrambi ne ricavano, i loro mondi sono troppo distanti.

«Faremo in modo che funzioni», è la promessa che più volte Tate rivolge a Charlotte, ma quando la ragazza, per stargli vicina, decide di sacrificare i suoi programmi per il futuro, tutto si sgretola e il ragazzo l’allontana.

Giorni, mesi, vissuti nel dolore, nella certezza di aver perso l’unico amore della sua vita. Quando tutto sembra perduto, Charlotte risorge dalle sue ceneri e fiorisce, facendo chiarezza dentro se stessa. Comprende quali siano le sue reali necessità, i suoi desideri, e partirà senza timore, ad ali spiegate, verso il futuro che l’attende.

… e se ci fosse ancora posto per l’amore in questo futuro? La veggente che lesse la mano di Charlotte qualche anno prima le predisse un bivio. Quale strada sceglierà la nostra protagonista?

Un libro molto carino, scorrevole, avvincente, che però in alcuni punti ricade in qualche cliché che ne rallenta l’andamento. Simpatica l’idea della ragazza innocente, ma determinata, che viene notata dalla pop star: è la vena fiabesca che tutte ricerchiamo nelle storie d’amore. Interessante anche l’approfondimento sulla conciliazione di due mondi opposti: l’amore può essere così forte da superare ogni ostacolo? Un punto che non mi ha convinto riguarda l’atteggiamento a volte troppo borderline di Tate (ti voglio, non ti voglio, ti riprendo), ma in fondo è alla storia d’amore che dobbiamo guardare, e vi assicuro che questa novella Cenerentola saprà catturavi.

Curcuma