Salve Dame, oggi vi parlo de Il coraggio di donarsi, quarto volume autoconclusivo della serie contemporary romance Anchor Island di Terri Osburn.Venite a scoprire cosa ne penso.

TITOLO: Il coraggio di donarsi
AUTORE: Terri Osburn
EDITORE: Amazon Crossing
SERIE: Anchor Island #4
PAGINE: —
PUBBLICAZIONE: 29 gennaio 2019
GENERE: contemporary romance
COSTO: € 3,99 ebook 

 

  1. Scritto nel destino Beth e Joe
  2. La mia sfida più grande – Sid e Lucas
  3. Un luogo per restare– Willow e Randy
  4. Il coraggio di donarsi-Callie e Sam

 

               

TRAMA

Un lavoro esaltante basta a regalare la felicità?

Callie Henderson ha lottato duramente per gettarsi il passato alle spalle, e adesso il lavoro di ristrutturazione del Sunset Harbor Inn, sulla sperduta Anchor Island, sembra il primo passo verso la realizzazione di sé. Forse verso la felicità. Ma il proprietario dell’albergo è Sam Edwards, l’uomo che le aveva dato conforto nel momento del dolore e regalato un’unica notte di passione prima di sparire.

Sam, bloccato suo malgrado sull’isola che aveva amato da bambino, sta cercando qualcuno capace di trasformare uno degli alberghi di cui è diventato proprietario in un piccolo hotel di lusso. Solo che non si sarebbe mai aspettato che quel qualcuno fosse la donna che conosce i suoi segreti più intimi.

Sam però ha bisogno di Callie e Callie ha bisogno del lavoro. E forse anche di qualcos’altro…

Recensione

Poche cose riescono a legare a filo doppio due persone quanto un’esperienza dolorosa.

Nel caso di Callie e Sam si tratta di una doppia tragedia essendo stati entrambi traditi e abbandonati dai rispettivi coniugi, morti poi in un incidente d’auto durante la loro fuga. A unirli però è anche un’unica notte di passione dettata dalla voglia di ripicca o dal desiderio di essere confortati da chi ha vissuto la stessa tragedia.

Quella è stata l’ultima notte in cui si sono visti fino a quando Callie si presenta al Sunset Harbor Inn, uno degli alberghi di cui Sam è proprietario, per candidarsi come responsabile dei lavori di ristrutturazione.

Callie e Sam sono entrambi vedovi, ma nel corso degli anni hanno affrontato in modo diverso il lutto e il tradimento: Sam si è chiuso nel suo dolore, diventando cinico e freddo; Callie invece si è rimessa a studiare intraprendendo un nuovo percorso lavorativo dopo anni passati ad annullarsi come moglie e donna.

“Sam osservò Callie scendere dalla macchina con un misto di sentimenti: istinto di protezione e senso di pace, due emozioni che non provava da molti anni. Mentre la osservava allontanarsi, fu assalito da un senso di disagio.

Il ritorno di Callie Henderson nella sua vita stava diventando più pericoloso di quello che aveva sospettato all’inizio. Aveva temuto che lei risvegliasse vecchi ricordi. Che riaprisse vecchie ferite. Ma se non faceva attenzione, poteva infiggergliene di nuove”.

Per Callie ristrutturare il Sunset Harbor Inn è una grande sfida lavorativa e personale: deve lottare contro il tempo tiranno che la obbliga a fare i salti mortali per completare i lavori entro la data stabilita, e al contempo non cedere all’attrazione che prova per Sam.

Mentre Callie sembra ambientarsi rapidamente e abbastanza bene nella piccola comunità di Anchor Island, Sam, pur possedendo un paio di alberghi sull’isola, è sempre stato distaccato e poco propenso a familiarizzare con gli abitanti del luogo. Ma sarà proprio Callie a fare da ponte tra Sam e gli isolani, spronandolo il più possibile ad uscire dal suo guscio e a socializzare soprattutto con le coppie che abbiamo incontrato nei romanzi precedenti.

Anchor sembra un luogo magico, una sorta di Paradiso, dove la natura è incontaminata e l’aria profuma di gioia e serenità. Un posto fatto apposta per abbandonare le zavorre emotive e aprire il cuore all’amore.

Queste sensazioni non sono vissute esclusivamente dai protagonisti del libro ma indirettamente anche dal lettore che viene catapultato in una dimensione incantata in cui il lieto fine è assicurato.

La prima parte del romanzo è lenta e introduttiva, la seconda invece è decisamente più dinamica e arricchita da numerose scene traboccanti di calda sensualità.

I personaggi sono ben caratterizzati anche se a mio avviso la narrazione in terza persona limita il pieno coinvolgimento emotivo del lettore nella storia. Callie è una donna caparbia e intelligente che non ha più paura di esporre le sue idee dopo una vita passata a fare da tappetino al suo defunto marito, e Sam, dietro l’aria da musone, nasconde un animo romantico e una passionalità che solo la donna giusta-Callie-è capace di tirare fuori.

«Puoi sopportare qualunque cosa» disse, gli occhi tempestosi incatenati ai suoi. «Sei la donna più forte che abbia mai conosciuto.»

Care Amiche dell’Harem, Il coraggio di donarsi è una lettura gradevole e romantica che ricalca le atmosfere dei libri della serie Lucky Harbor di Jill Shalvis e Friday Harbor di Lisa Kleypas; un romanzo che vi farà rilassare e dimenticare per qualche ora dei problemi quotidiani, cullati dalle onde e dalle vibrazioni positive di un’isola dove tutti i sogni si avverano.

C’era qualcosa di speciale ad Anchor Island e Callie si sentiva estremamente fortunata per essere approdata sulle sue coste.

Alla prossima,

Vanilla

STORIA

EROS