Care Dame, il libro di cui vi parlo oggi è un erotic romance, Il gioco dei desideri di Manuela Chiarottino.Venite a scoprire cosa ne penso.

 

Titolo: Il gioco dei desideri

Autore: Manuela Chiarottino

Editore: Amarganta

Prezzo: euro 13,00-Ebook:2,99

Formato: Cartaceo/ebook

 

 

TRAMA

Ariel vuole liberarsi delle sue inibizioni e Lorenzo, affascinante e spregiudicato, è l’uomo che fa per lei. Dal primo appuntamento, Lorenzo trascina Ariel in quello che lui chiama il gioco dei desideri: realizzerà ogni sua fantasia e lei dovrà fare altrettanto. Di richiesta in richiesta, il loro rapporto si arricchisce trasformandosi in un legame che poche coppie possono raggiungere e comprendere. Ma davvero la passione può bastare per essere felici, per sentirsi parte di un progetto più grande? Un gioco non può durare per sempre e soddisfatti i sensi, per evolvere occorre denudare l’anima fino a toccarsi il cuore. Ma non è detto che sia così facile.

 

RECENSIONE

Cosa desidera una donna disillusa dall’amore? L’ultima cosa che Ariel si aspettava era di rimanere stregata da un’intraprendente sconosciuto, quando si è rifugiata in un locale per sfuggire alla pioggia. Un attimo prima stava assaporando in solitudine una tazza di corroborante cioccolata e l’attimo dopo si ritrova avvinta a un malizioso sguardo maschile.

capelli corti, scuri,occhi verdi, profondi e vivaci, fisico decisamente atletico…La sua voce è calda…I suoi occhi sono un’arma di seduzione potente…Passa da un’eleganza rigida e sensuale a dei sorrisi ammiccanti da buffone, mi irrita e attrae allo stesso tempo e non so come resistergli…

Ciò che la stupisce sono le proprie reazioni alle sottili, ma argute, provocazioni di Lorenzo, bello, sfacciato e fin troppo sicuro di sé. L’aere fra loro sfrigola e il duello di sguardi lascia ben intendere che essi si ritroveranno a dividere ben più di una fetta di torta e un bicchiere di vino.

 È un gioco sottile quello tra di noi, sguardi sfuggenti che si fanno man mano più audaci, sorrisi invitanti e uno sfiorarsi continuo e impercettibile… Tocchi delicati come ali di farfalla, che mi fanno rabbrividire e liberano la fantasia verso pensieri proibiti…

Voglio essere toccata, voglio le sue mani su di me, è un’urgenza ormai…

Questo sarà un vero e proprio spartiacque nella vita di Ariel, abituata a condurre un’esistenza tranquilla all’insegna del lavoro, delle amicizie, dell’amata gattina Mimì e delle piante che decorano il balcone del proprio appartamentino.

Andare avanti con il freno tirato non porta a nulla e io sono stanca di arrancare per avere un briciolo di felicità. Forse per una volta potrei provare ad allungare la mano e dare un morso alla vita.

 Lorenzo la condurrà in un gioco dei sensi, sensuale, libero, spregiudicato e la spingerà a testare limiti per lei da sempre ritenuti invalicabili.

Il loro rapporto sarà un giro sulle montagne russe, ove vivere ogni sensazione al massimo ed a sentirsi fuori dal mondo per condividerne uno tutto loro.

Nell’assaporarmi diventa affamato, mi succhia con avidità e passione come se cercasse di abbeverarsi e placare così il suo desiderio.

 Ma può la passione colmare le lacune quando il cuore di una donna inizia a remarle contro ed a prendere il sopravvento sui tumulti sensoriali?

non è solo più il mio corpo a incendiarsi quando penso a lui ma anche il cuore a prendere fuoco e galoppare a mille…

Il rapporto fra i due avrebbe forse dovuto esaurirsi in una sfrenata ed eccitante avventura, niente etichette e nessun vero impegno se non la sensualità di un trasporto che li avvince fin da subito. Ma così non è stato ed i due si ritrovano coinvolti in una relazione che rivela un’intensità maggiore di quella prevista da ambo le parti. Ma, con il trascorrere del tempo, l’euforia, l’eccitazione dovuta alla novità pian piano inizia a diminuire ed Ariel si ritroverà ad avvertire la mancanza di una condizione di “normalità” come coppia, il condividere la propria quotidianità o il sentirlo vicino come compagno oltre che come fantasioso ed eccitante amante. E Lorenzo? Lorenzo rimane fedele a se stesso, da sempre refrattario alle etichette ed ai progetti a lungo termine. Il suo atteggiamento sfuggente, finirà per alimentare una sottile frustrazione in Ariel che inizierà a soffrire più per le lacune del loro rapporto che gioire per l’ardore che li spinge l’uno verso l’altra.

 mi sono affidata del tutto al suo desiderio e l’ho fatto mio, soprattutto gli ho aperto il cuore rivelandogli ogni segreto. Lui… lui cosa mi ha donato di sé oltre alle sue morbose fantasie?

Questa storia è interamente dal punto di vista di Ariel, pertanto immedesimarsi in lei, nell’esaltazione delle prime conquiste e scoperte e, pian piano avvertire un frustrante senso di mancanza, in concomitanza con lo scoprirsi innamorata, è un tutt’uno. Lorenzo invece rimane un’incognita per lei come per noi, un novello Peter Pan? La vittima di un passato che lo ha segnato? Non ci sarà svelato fino a quando lui stesso non deciderà di aprirsi con Ariel. Ciò che risulta lampante invece fin dall’inizio è che quest’uomo sia abituato ad indossare una sorta di maschera e che essa sia naturale per lui come un vecchio abito divenuto troppo comodo per rinunciarvi.

È strano come si lasci andare così tanto mentre facciamo l’amore e sia invece controllato nelle emozioni, fino a provare solo quelle che si concede. Tutto il resto è al di fuori del suo mondo, anzi del nostro mondo…

Se inizialmente la trama ed il dipanarsi di essa può sembrare semplice e ricca di amati cliché, è proprio quando in Ariel iniziano ad emergere dubbi ed insicurezze, che la storia acquista spessore. La curata introspezione della protagonista, la naturalezza e spontaneità dei suoi pensieri ed incertezze, la rendono un personaggio tridimensionale e verosimile. Ariel assume il connotato di ogni donna, ognuna di noi, che trovandosi innamorata inizia a desiderare qualcosa che vada oltre la sensualità di un gioco seducente. Normalmente se un uomo non dà segni di voler far salire di livello un rapporto, ciò evince una mancanza di vero interesse per la propria partner, ma Lorenzo, forse suo malgrado, invia segnali discordanti ad Ariel in questo senso e non le fa mancare di sentirsi importante per lui….mandandola in totale confusione…e noi con lei. Lorenzo diviene ben presto il padrone del cuore di Ariel, saprà ella accontentarsi e spegnere “le paturnie” che le vorticano in testa e che si sopiscono fra le sue forti e calde braccia o finirà per deflagrare come una bomba lasciata pericolosamente inesplosa?

Non ti sei messo davvero in gioco con me, nel profondo. È l’unico gioco che non sai fare…

Ve lo lascio scoprire perché vi è ancora tantissimo da esplorare sulla loro storia. Questo è il primo libro che leggo di questa autrice che mi ha piacevolmente intrattenuta con uno stile lineare, una scrittura abbastanza scorrevole, scene d’amore calde senza mai essere volgari e che mi ha soddisfatta sopratutto per la caratterizzazione ben curata della protagonista. Vi invito a conoscere la storia di Ariel e Lorenzo.

Alla prossima!

Mary

 

STORIA

 

 

EROS