Ciao Amici,oggi vi presento LO SCRIGNO DI SAM,contemporary romance di Rossella Gallotti.Venite a leggere la trama e qualche stuzzicante estratto.

 

lo-scrigno-di-sam

 

Titolo:Lo scrigno di Sam

Autrice:Rossella Gallotti

Self Publishing

Pubblicazione:13 ottobre 2016

Genere:Contemporary romance

 

 

 

TRAMA

Un nuovo inizio: è questo ciò che ci sarà ad Atlanta per Alessia, ragazza Newyorkese di origini italiane. Con l’aiuto dell’agente
federale Samuel Walker e della sua squadra, può finalmente lasciarsi alle spalle il passato doloroso e pericoloso a cui è sopravvissuta.
Impossibile però, sarà dimenticare gli occhi color ghiaccio di Sam, che le hanno conquistato il cuore, spezzandoglielo ora che deve dirgli addio. Una nuova identità ed una nuova avventura lavorativa, come costumista sul set della nuova serie televisiva Hackers, faranno da contorno alla travolgente storia d’amore con Derek Monroe, il bellissimo e talentuoso attore protagonista. Un amore che porta con sé dei segreti ed Alessia non è la sola ad averne.
La vita di Alessia sembra finalmente serena ma i problemi, come sempre son dietro l’angolo.
La popolarità di Derek in forte ascesa ne è l’esempio: foto rubate di una vacanza, diventano di dominio pubblico ed Alessia è esposta di nuovo al pericolo. Il terribile passato che credeva di poter dimenticare di nuovo la cerca e risponde al nome di Tyler Dawson.
Sam sta per tornare: le ha promesso che la proteggerà sempre e non intende venir meno a quella promessa. Il cuore di Alessia ora è diviso fra i due uomini più importanti della sua vita; come potrà gestire questi sentimenti? Riuscirà Derek ad accantonare la bruciante gelosia in favore della sicurezza di Alessia? Riuscirà Sam a confermare ancora una volta la sua reputazione di agente cinico e freddo come il ghiaccio o si lascerà distrarre da Alessia e dai profondi sentimenti che prova da sempre per lei?
Romanticismo, passione ed amore si mescolano a momenti di azione e colpi di scena inaspettati, il tutto raccontato dal punto di vista dei protagonisti stessi che mettono a nudo i loro sentimenti, il loro
dolore le loro paure ed i loro segreti sperando di poter sopravvivere ad un passato che non riguarderà più soltanto Alessia.

ESTRATTO LUNGO

Derek

«Non ho il costume! Perché non mi hai detto di portarlo?» mi accusa. «Non ti serve Piccola. Qui ci siamo solo noi» le rispondo sfoderando un sorriso allusivo, che lei coglie all’istante irrigidendosi appena fra le mie braccia. Gli occhi le si illuminano di aspettativa. Brava Piccola! Proprio così, penso. La lascio andare e mi dirigo in bagno ad afferrare due accappatoi. Me lo strappa dalle mani e corre in bagno, eccitata come una bambina a Natale. Il mio cuore è lacerato in due: mi scoppia nel petto dalla gioia, nel vederla così felice e mi fa male al pensiero di doverle dire la verità. Poco dopo esce vestita solo dell’accappatoio; sapere che sotto è nuda mi fa formicolare le dita. Vorrei solo avvicinarmi e slegare la cintura, per ammirare la bellezza del suo corpo. «Perché hai messo l’accappatoio? Ti ho già vista nuda» «Si anch’io. Quindi che aspetti a spogliarti?» ribatte seccata dal fatto che sono ancora completamente vestito. «Và» le dico. «Ti raggiungo subito». Non se lo fa ripetere due volte. Un attimo dopo, la vedo slacciarsi l’accappatoio a bordo piscina, farlo correre lungo le braccia e lasciarlo cadere sul lettino lì a fianco. I capelli neri le scendono morbidi lungo la schiena, a sfiorare la perfezione delle sue natiche. Il mio uccello freme nei pantaloni. Si, ha ragione. Che cazzo faccio imbambolato qui, come un idiota? Mi spoglio velocemente, senza staccare gli occhi da lei, che lentamente, un gradino alla volta, entra nell’acqua. Dio! E’ una visione meravigliosa! Quando arrivo a bordo piscina, appoggio l’accappatoio accanto al suo ed entro in acqua. E’ tiepida, perfetta per un bagno serale. Raggiungo Jen che sta nuotando verso di me, raggiante. «Dio, Derek! E’ meraviglioso. E guarda il cielo!» esclama «Guarda quante stelle! Sono bellissime!» «Si» acconsento «ma la stella più bella, è qui davanti a me» le dico abbracciandola. Mi lega le gambe intorno ai fianchi e le braccia al collo. Il contatto pelle contro pelle fa rabbrividire di desiderio entrambi. Le passo le mani fra i capelli e l’attiro a me alla ricerca delle sue labbra. Sono così morbide e calde. Mi muovo verso il lato della piscina, per farle appoggiare la schiena alla parete e mi premo contro di lei, godendo del contatto dei suoi capezzoli turgidi, contro il mio petto. Assaporo la sua bocca e ascolto il suono del suo respiro spezzato. Con la punta delle dita mi accarezza la schiena facendomi rabbrividire. Faccio correre le mie mani sulla sua gola e scendo a strizzarle leggermente il seno. E’ sodo e si adatta perfettamente ai mie palmi; continuo a scendere ad accarezzarle i fianchi e la prendo per i glutei alzandola per poter catturare il suo capezzolo con la bocca. E’ duro, eretto ed è un piacere giocarci con la lingua. La vedo gettare indietro la testa e rabbrividire quando lo succhio con vigore. Eseguo la stessa operazione per l’altro mentre la guardo godersi le mie attenzioni. «Derek» sussurra contorcendosi tra le mie braccia e mi scappa un sorriso. E’ sempre così impaziente! «Guardami Piccola» le ordino mentre la faccio scendere posizionandomi sotto di lei. «Sei mia Piccola» le dico «tutta mia» ed entro con una spinta decisa che toglie il fiato ad entrambi. Rimango immobile un attimo per darle modo di abituarsi alle mie misure e assaporando la sensazione di sentirmi compresso dentro di lei; poi inizio a muovermi; veloce e deciso. Voglio che sia esplosivo e voglio che sia subito. Non ho voglia di controllarmi, voglio assaporare al massimo ogni sensazione che questa ragazza mi fa provare. Le sue mani mi afferrano i glutei e mi spingono verso di lei; è una sensazione superba. Aumento ancora il ritmo godendomi i suoi gemiti ed il suo calore. «Sei meravigliosa, Piccola» le sussurro all’orecchio «questo è il posto dove voglio stare» le dico con sincerità «il posto migliore» ansimo «dentro di te. Adoro perdermi dentro di te». Le mie parole la eccitano ancora e sento dai suoi movimenti e dalle prime leggere contrazioni che è vicina all’orgasmo. «Baciami Amore» le chiedo ed ingaggio un sensuale duello con la sua lingua mentre lascio libero il mio orgasmo di crescere. Voglio venire, insieme a lei. E poco dopo accade. Trema ed urla una versione ingarbugliata del mio nome. Mi pianta le unghie nelle natiche e quell’improvviso dolore mi fa capitolare. Mi svuoto dentro di lei, aiutato dalle contrazioni del suo orgasmo, mentre il mio cuore esplode d’amore per questa complicata ragazza che mi rendo conto, sono terrorizzato all’idea di perdere.

 

lo-scrigno-di-sam-2

lo-scrigno-di-sam-3