Potrebbe essere l’uomo dei tuoi sogni…
A pagamento

Mister Romance 

LEISA RAYVEN

Masters of love #1 (può essere letto come standalone)

Contemporary Adult Romance

25 maggio 2019

Newton Compton

Max è un uomo bellissimo, carismatico e passionale e ha una doppia identità. Di notte diventa Mister Romance, un escort che può far avverare ogni fantasia. Le regole sono chiare: niente sesso, ma serate di corteggiamento che stanno facendo impazzire donne e ragazze dell’alta società newyorkese. Su richiesta Mister Romance può diventare un presuntuoso miliardario, un cattivo ragazzo con il cuore d’oro o un motociclista ribelle. Max è abile a trasformarsi, ma sta molto attento a tenere la sua vera identità segreta. La giornalista investigativa Eden Tate ha sentito parlare del leggendario Mister Romance ed è determinata a pubblicare un articolo sull’uomo che sta guadagnando una fortuna affascinando ricche e annoiate signore. Pur di mantenere al sicuro il suo anonimato e quello delle sue clienti, Max sfida Eden a concedergli tre appuntamenti. Se lei non si innamorerà di lui, avrà tutto quello che le serve per il suo articolo. Eden non ha dubbi: è sicura di poter resistere al fascino dell’uomo misterioso, ma quando il vero Max ammetterà di essersi innamorato di lei, dovrà capire se si tratta della verità o di un altro dei trucchi di Mister Romance.

Che libro!!

Una storia assolutamente spudoratamente magistralmente romantica! 

(Sospiro)

Un protagonista INDIMENTICABILE che entra di diritto nella mia scuderia di book boy friend. 

(Doppio sospiro)

Uno slow burn impeccabile dall’intensità incalzante proprio come la Rayen ci ha abituati, in cui la complicità tra i personaggi fa crepitare il desiderio fino alla deflagrazione sensuale. 

(Triplo sospiro) 

Come ricordavamo fin dai tempi di Bad Romeo la Rayven ha davvero la capacità di catturare lettore fin dalla prima pagina perché riesce a dosare sensualità ed ironia, sentimento e passione. Non solo i toni ma anche le sequenze (dialoghi-narrazione-descrizione) sono in assoluta armonia, tanto che la Rayen racconta mostrando emozioni e momenti intensi, storie nella storia, in modo accattivante e intrigante. A partire dal protagonista, vincente e indimenticabile.

Mister Romance, Max, è una fantasia in carne e ossa. Un gigolò anomalo (ha un codice deontologico ben delineato, le sue prestazioni non contemplano il sesso) pronto a incarnare ogni fantasia romantica per il jet set di New York. Ricche signore annoiate, in crisi di mezza età, bistrattate dalla noia esistenziale, inaridite dall’ipocrisia e dal cinismo delle gabbie dorate in cui vivono…Pronte a sognare e recuperare vitalità ed entusiasmo grazie a Mister Romance: meglio di un ritocchino, di una seduta in una SPA, dello shopping terapeutico. Max è pronto a trasformarsi in un sexy pompiere, in una rock star bella e dannata, in un miliardario dominante, in un motociclista dal fascino pericoloso, o semplicemente nel principe azzurro… Max può, Max sa. In modo assolutamente credibile. Max conosce ogni donna, il lato più nascosto e vero, quello trascurato dalla quotidianità.

«…le donne assumono un uomo affinché avveri le loro fantasie romantiche? Quel tipo ha mandato in delirio l’élite sociale della città, pur non andandoci a letto. Che cosa offre in più alle casalinghe ricche di New York che i loro stili di vita milionari e i loro mariti potenti precludono? È quella la vera domanda. E se azzecchi la risposta, il pezzo sarà una bomba».

«Riesci a immaginare che cosa accadrebbe se risultasse vero?» Mi viene la pelle d’oca nell’istante in cui mi rendo conto dell’impatto che potrebbe avere questa storia.

«Okay, un’occasione. Segui il coniglio fino alla sua tana e tieni gli occhi aperti. Aggiornami sui tuoi progressi».

Ma nessuno conosce Max. Nessuno può rivelare la sua identità che deve rimanere segreta.

«A che serve continuare a indagare?» «Che posso dirle? Odio i misteri. Li ho sempre odiati. E lei, Max, è un gigantesco mistero avvolto in un enigma. Quanto meno devo scoprire la sua lista di clienti celebri». Rimane in silenzio per un momento, poi chiede: «Perché?». Mi coglie di sorpresa. «In che senso?» «Perché deve scoprirla? Sto offrendo alle donne qualcosa che le rende felici. Siamo tutti adulti consenzienti. Nessuno si sta facendo male, perché rovinare la situazione?

 Eden è una giornalista ambiziosa e incredibilmente pragmatica, a tal punto da sfiorare il cinismo. Per lei l’amore non esiste, il romanticismo è frutto di una illusione generazionale e di propaganda ideologica sessista. Niente è “per sempre”, l’amore? Roba da film e romanzi. E il principe azzurro? O meglio Mister Romance? L’incarnazione di ogni sogno e desiderio femminile?? Scherziamo?? Deve ASSOLUTAMENTE DEVE essere un impostore. 

Sexy. Terribilmente sexy. Intossicante. Unico. Irresistibile. Romantico e appassionato. 

Non può essere vero.

«Mi fa sembrare una prostituta». «Assolutamente no. Sarebbe un insulto a una delle professioni più antiche del mondo. Quando qualcuno paga una prostituta, almeno sa che viene fottuto. Le sue clienti, invece, non ne hanno idea».

«…se ci incontriamo e le dimostro che si sbaglia, cambierà il suo modo di raccontare la storia?» «Certo». «Mi dà la sua parola?»

«Va bene solo quando lei è la cacciatrice e non la preda?».

«Non credo che finirà per pubblicare l’articolo, perciò mi va bene tutto. Di solito a una donna basta un appuntamento per innamorarsi di me. Con lei mi sono accordato per tre, perché ho scoperto che è totalmente chiusa al concetto di romanticismo in quanto elemento che arricchisce la vita. Con tre appuntamenti ho più tempo per piegarla». Detto questo, si infila in bocca un pezzo di pane. «Aspetti», dico, basita. «Crede che mi innamorerò di lei?» Scoppia a ridere. «No». Prende un sorso di vino e sorride. «Lo so».

 

«Quindi non crede che una donna possa resisterle?» «Sono certo che molte possano riuscirci. Ma lei? No. È così affamata di romanticismo nella sua vita che è uno scheletro emotivo. Intendo rimetterle un po’ di carne sulle ossa. Farle credere in qualcos’altro che non sia una triste apocalisse».

Eden è una giornalista determinata a smascherare la leggenda urbana di Mister Romance, a qualsiasi costo. Anche un imprevedibile coinvolgimento, con effetti collaterali disastrosi…

«Tutti noi vogliamo sentirci speciali, che lo ammettiamo oppure no. La vita non è altro che amare senza limiti e consentire a noi stessi di essere amati in cambio. O, quantomeno, dovrebbe essere questo. Tutte le altre cose sono solo ostacoli all’amore…Gli uomini vedono un bacio come il primo gradino della scala che porta al sesso». Disegna un arco in aria. «Bacia… palpa… spogliati… penetra. È una linea retta per loro. Ma il bacio è più potente quando è un cerchio. Un lungo viaggio vagabondo di sensazione». Dio, la sua voce. La sua voce stupidamente risonante, sexy da morire.

«Il dolore ci ricorda che siamo vivi». «La vita è qualcosa che ti dimentichi?» Abbassa lo sguardo sulla birra e giocherella con il bordo dell’etichetta. «Sono convinto che, da bambini, inizialmente sentiamo tutto. Il mondo intero è meraviglioso e magico. Ma crescendo ci abituano a credere che sia tutto ordinario, e che la magia esista solo nelle favole. È una stronzata assoluta, ovviamente, ma così è». Mi appoggio allo schienale e lo studio. «Credi nella magia?» Annuisce. «Certo.

Non è un mio amico. Non è qualcuno con cui vado a letto. È una zona erogena ambulante e vivente, che mi affascina e al contempo mi fa arrabbiare. È una bestia selvaggia che potrebbe strapparmi gli organi interni senza sforzo alcuno e adesso che sta invadendo il mio santuario interiore, mi terrifica scoprire che mi piace averlo qui. È strano e destabilizzante.

Pronto a difendere l’anonimato e a proteggere le sue clienti, Max sfida Eden a concedergli tre appuntamenti per cambiare idea, per comprendere la sua “missione” e distogliere l’attenzione da Mister Romance. 

Eden accetta senza esitazione, certa di non cedere al suo fascino, tantomeno alle romanticherie patetiche che rifila questo presunto truffatore…

«Max… non so cosa voglio». Espira e, quando riprende a parlare, il suo tono è più dolce. «Sì, invece. Sei solo troppo ostinata per ammetterlo. Mi vuoi, ma non solo per una notte. Mi vuoi nella tua vita. Mi vuoi in modi in cui non hai mai desiderato un altro uomo, per questo sei dannatamente terrorizzata. Mi vuoi proprio come ti voglio io».

Non ha fatto i conti con la realtà.

Perché quello che sente è vero.

Il desiderio, la complicità, l’intesa. Le emozioni.

E Max è assolutamente disarmante…

«Non farlo. Non venirmi a cercare e poi fingere di aver semplicemente bisogno di qualcuno. Il mondo è pieno di gente. Sei venuta qui perché avevi bisogno di me». Mi mette una mano sul fianco e glielo permetto. «Dillo, Eden. Ti giuro che questo non ti rende debole». «Sì, invece. Ogni volta che sono con te, sono debole e mi indebolisco ogni secondo che passa».

«Tutto quanto è ordinario, poi arriva qualcuno che porta amore, e quel tutto si trasforma. All’improvviso è bellissimo. Incredibile. Inestimabile. Chiunque si merita di sentirsi inestimabile almeno una volta nella vita.

Avvolto da un alone di magnetismo e mistero, diventa irresistibile, tanto che conquisterà anche voi, siete spacciate, donne avvisate…

Mano a mano che si concede a Eden (e a noi) svelando più di sé e condividendo le sue paure e i suoi segreti, acquista sempre più fascino

«A questo punto, come puoi non sapere che ti amo più di quanto credessi possibile amare qualcuno? Il modo in cui ti amo è triste, patetico e sbagliato; ogni giorno desidero tanto disperatamente vederti e toccarti che vorrei darmi un pugno in faccia». Max cerca di non sorridere. «È la cosa più dolce che qualcuno mi abbia detto.

«Forse non crederò nel lieto fine, ma un lieto inizio è tutta un’altra storia».

Eden è una eroina tosta e moderna, che conserva ancora un cuore palpitante sebbene ferito. Quello che la porta ad amare profondamente sua nonna (fantastica e incontenibile), sua sorella (dolce e inguaribile romantica), il suo amico e collega nerd (meriterebbe un approfondimento) e…Max.

Il vero Max, quello che si nasconde e si manifesta contemporaneamente nelle mille sfaccettature della sua complessità. Mister Romance è irresistibile perché ogni personaggio che interpreta è dannatamente credibile, perché è parte della complessa personalità di Max. Perché Max è irresistibile. Impeccabile mentre interpreta un ruolo perché recita animando una parte di sé, attingendo alla sua sfera emotiva mentre mette in scena immaginari e fantasie.

E una volta che cade il velo, che ogni mistero è svelato, ogni segreto scoperto, ogni ombra svanita, resta l’amore. Terribile, feroce, vulnerabile.

Una storia davvero bella, scritta bene e romanticissima! Romantica, nell’accezione più intensa e dignitosa del termine, quella del sentimento, che rende le nostre esistenze speciali e uniche. Il passato oscuro di Max, il legame profondo e delicato tra i protagonisti, l’erotismo maturo, donano un significato assolutamente non banale a questa storia.

Un autore che vuole raccontare una storia deve pensare a più storie. Quelle dei personaggi. Perché ogni personaggio, per essere reale e credibile, per coinvolgere il lettore, per prendere vita, deve avere un passato e quel passato è la sua storia, ciò che si porta dietro come un bagaglio. Ognuno di noi è passato e presente, mentre cerchiamo di costruire il nostro futuro, parando i colpi del destino. Quella storia non è la storia narrata, perché non la leggerete, non avrà dialoghi, non avrà capitoli in flashback se un autore riesce a costruire e caratterizzare davvero il suo personaggio, avrà immagini. E azioni, scelte. Il passato che sarà svelato a piccole dosi, con una frase detta dal personaggio stesso, con il suo comportamento, con le sue idee, con le sue reticenze e le sue reazioni alle “prove” che dovrà affrontare.

Così la Rayen, con un taglio cinematografico, ci offre una storia davvero romantica, sexy e con la giusta dose di angst (quel pizzico di trepidazione e angoscia che tiene i lettori incollati alle pagine) per ricordarci quanto sia prezioso cercare l’Amore, sognare l’Amore e – perché no – leggere l’ Amore.

Signore, Max Riley è pronto a conquistarvi e a realizzare ogni vostra fantasia…

Saffron