È ora di conoscere la Reina

Sono la più pericolosa donna che tu abbia potuto incontrare sulla tua strada.

Sono Ama Oro Varela.

Ero fatta per i suoi assalti, per le sue mani bramose, per la sua bocca famelica e affamata: ero fatta per la mia bestia…

Titolo: Narcos 2
Autrice: Alessia Cucè
Serie: Narcos
Genere: Criminal Romance
Editore: Self Publishing

La stabilità già precaria tra i cartelli del narcotraffico è stata definitivamente spazzata via, dopo un periodo che sembrava aver riportato una parvenza di serenità. Alma si ritrova costretta a nascondere un segreto e riappropriarsi del proprio potere, credendo che King non sia sopravvissuto. Creerà nuove alleanze e imporrà di nuovo la sua autorità, nella speranza di riportare prestigio e potere al suo nome e di scovare, una volta per tutte, Ramirez Jr. Ma il fuoco nemico è sempre in agguato, così come la consapevolezza dei sentimenti che la Reina ha maturato per el Rey. Nessun errore è più ammesso, perché con i trafficanti non si scherza… E neppure con il cuore.

[amazon_link asins=’B079K1KFCD’ template=’ProductCarousel’ store=’hsb06-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1faf91f2-1319-11e8-91ef-2b9d25702544′]

Narcos, narcos, sono solo degli stramaledetti narcos; angeli della morte, portatori di distruzione, assassini. Alma Varela, la bellissima erede del grande impero della coca, lo sa bene, anche se la sua anima è straziata da questa consapevolezza: è nata con un destino già scritto e se vuole sopravvivere in questo mondo deve mostrarsi forte o soccomberà. I nuovi cartelli della droga stanno diventando sempre più feroci, le guerre per il potere sempre più frequenti e non c’è modo di fermarli. Ma Alma sta guardando la sua anima in profondità e si chiede se davvero vale ancora la pena di vivere, ora che King non le è più a fianco. King, il magnifico, il maestoso uomo che lei ha amato e ama ancora con tutta se  stessa non è li con lei…

Tutto è stampato nitidamente nella sua mente, quei terribili istanti rimarranno indelebili per sempre nella sua memoria: King a terra riverso in una pozza di sangue, quattro colpi al petto, lei stessa colpita e allontanata da quel campo di battaglia. Ora tutto è finito, non c’è più un lui, non c’è più un noi, ma Alma ha qualcosa di ancora più forte cui aggrapparsi, anche se il dolore è fortissimo, lei deve vivere

Non ho sue notizie da due mesi, dal giorno in cui sono stata trascinata a forza via da lui ed è scomparso dalla mia vita. Non ho saputo se King sia uscito illeso da quello scontro a fuoco o se sia realmente morto. E io, stranamente, ne sono quasi convinta. Non lo avverto più, non lo sento più e la speranza si affievolisce giorno dopo giorno e annienta le mia ipotesi. Mi hanno obbligata a non mettere più piede fuori dal Venezuela per cercarlo, dicendomi che dovevo per sempre dimenticarmi di lui perché era l’unica soluzione per affrontare il futuro. E ci sto provando con tutte le mie forze. Ma sto fallendo miseramente.

In effetti King non è morto, si è miracolosamente salvato dall’attentato di Ramirez Jr., ma la paura di mettere in pericolo ancora una volta Alma, lo ha portato a credere che sia meglio non farle sapere che lui è vivo. Il dolore che quest’uomo si porta dentro è enorme; l’amore che non può avere lo strazia e lo porta continuamente ad esaminare in profondità la sua coscienza. King sta cercando la vendetta, perché solo così crede di poter ripristinare l’ordine delle cose che sono state stravolte, ma in effetti più il tempo passa e più la sua convinzione vacilla. Il pensiero di Alma è sempre più presente e più lacerante. Ogni giorno, da quando è sopravvissuto, la sua mente e la sua anima bramano l’unica donna capace di incatenare il suo cuore, capace di farlo vibrare, capace di fargli provare amore. Sì, amore, in un mondo dove per l’amore sembra non esserci posto, King e Alma hanno costruito qualcosa di unico, e quando Alma verrà nuovamente colpita, King non potrà che arrendersi all’evidenza: lui non può stare lontano da lei.

Ho un piano ben preciso e non lascerò a nessuno la possibilità di intralciarlo… Mi circonderò di nuovo di putas, di uomini armati e vivrò in totale libertà, dimenticando questi mesi. Dimenticando Ben. Dimenticando Alma. Non so neppure come stia. Se abbia accantonato il mio ricordo o se stia soffrendo. “Cazzo!” sbotto, in preda a una malinconia e un bisogno incessante di vederla e toccarla, di baciarla e assaporarla. Ma non posso. Non posso rischiare di metterla di nuovo in pericolo, nonostante anche lei sia una narcotrafficante. Senza di me riuscirà a gestire tutto con più razionalità. Ritornerà a essere la Reina che era prima di conoscermi. Quella che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno. Quella che non si fida più di nessuno. La donna bellissima e glaciale che ho avuto la fortuna di godere per un breve istante della mia vita. E mi basta. O meglio, me lo farò bastare.

Amore, un parola così piccola che sta cambiando l’esistenza di Snow: lui il potente signore della coca costretto, suo malgrado, a confrontarsi con le sue scelte di vita. Alma è l’artefice di tutto ciò e per quanto non voglia ammetterlo, per King comincia a pensare che forse è il momento di cambiare radicalmente. Ora che si sono ritrovati, un nuovo entusiasmo gli scorre nelle vene, una nuova forza lo sostiene, perché Alma è la sua vita, ma non basta.

Una rivelazione di Alma sarà come un pugno. King non riesce nemmeno ad immaginare il suo futuro, come farà a rimanere un narcotrafficante? Una lotta interiore durissima, la paura è tanta, ma una nuova consapevolezza sarà il  punto di partenza, una possibilità di riscatto da una vita disgraziata e da un destino che ha scelto per loro.

Sono io quello sbagliato, Alma. Sono io l’incapace. Uno strano pizzicore m’invade gli occhi e reprimo l’inspiegabile voglia di abbandonarmi, accasciarmi vicino a lei e chiederle aiuto. Perché io ho bisogno di lei. Io non sono niente senza la mia Reina. E sarò un uomo a metà se solo lei se ne andrà. Come posso permetterlo? Come posso essere codardo a tal punto?

 “Ho paura, Alma” sussurro, incapace quasi di parlare. “Lo so”. “Io non ho mai avuto paura prima che arrivassi tu nella mia vita.” “Questo è l’amore King.” “No.. L’amore dovrebbe far stare bene.” “Se ami, King, sei terrorizzato all’idea di non poter proteggere. All’idea di veder soffrire e sentirti impotente. L’amore è anche questo.


Azione, passione, rabbia, vendetta e amore, sono gli ingredienti di una storia mozzafiato e dolcissima allo stesso tempo. Una storia in cui sono in gioco i sentimenti di due esseri umani all’apparenza fortissimi, ma in realtà fragili tanto quanto se non più di tutti gli altri esseri umani. Commovente la battaglia interiore di King, un uomo che ha cercato nel commercio della droga il riscatto da una vita sbagliata e altresì commovente la figura di Alma, dura e determinata, quanto dolce e passionale.
Una storia condotta con grande sapienza dalla nostra autrice, cui va il merito di non essere caduta nella banalità. In particolar modo , in questa seconda parte, il mondo dei narcos emerge in tutta la sua durezza e ferocia e ciononostante l’amore sembra una cosa possibile, seppur tra mille difficoltà. Uno stile pulito, semplice e diretto contribuiscono infine a rendere la lettura davvero piacevole. Alla prossima care lettrici.

Eleonora

NARCOS (Narcos 1) di Alessia Cucè. Recensione

[amazon_link asins=’B0785NBJYH,B079K1KFCD’ template=’ProductCarousel’ store=’hsb06-21′ marketplace=’IT’ link_id=’cbc97d07-1324-11e8-8d85-c5135683bfa1′][amazon_link asins=’B079K1KFCD’ template=’ProductCarousel’ store=’hsb06-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d1b80b87-1324-11e8-b3fa-43a5dd1d515e’]