Non dimenticarmi

Ester Ashton

Marine sex and love #2

Logan Mitchell conosce bene le ferite, ma non quelle del cuore e dell’anima.
Tormentato dal rifiuto di Cassie è partito senza dare più notizie di sé, ma lei è sempre stata una realtà costante contro cui combattere.
Il dolore l’ha reso un uomo diverso: duro, freddo e spietato, non solo con se stesso, ma anche verso gli altri;
specialmente con quelle donne che gli ricordano l’unica che non può più avere.
Col cuore chiuso verso ogni emozione ritorna a New York, ma tutto viene rimesso in gioco appena rivede Cassie, l’unica donna capace di capovolgere il suo mondo costruito come un fragile castello di carte.
Anche Cassandra Miller conosce bene la sofferenza: è sopravvissuta alla perdita del fratello, ma non ha superato quella dell’uomo che ama più della sua vita.
La sua fuga l’ha resa solo più determinata a dimenticarlo, pur di non soccombere ancora a quell’amore impossibile.
Il destino però continua a tessere la sua tela fatta di emozioni e passioni, a rimettere tutto in discussione e ancora una volta togliere ciò che si è finalmente ritrovato…

Lei dovrà combattere tra sentimento e ragione.

Lui affronterà la battaglia più dura della sua vita per non dimenticarla.

 

       *****

Da quasi un anno Logan se ne è andato e nessuno sa dove sia finito. È uscito da quell’ospedale, con il cuore a pezzi e si è allontanato da lei per sempre; si è allontanato da quel dolore che Cassie gli ha provocato, squarciandogli l’anima e rendendogli la vita impossibile.
Ora Cassie sta tentando di ricomporre il puzzle della sua esistenza, lei che ha sempre amato Logan, fin dal primo momento in cui ha posato i suoi occhi su di lui, lo ha rifiutato in quel letto di ospedale, assurdamente convinta che un essere meraviglioso come quello non potesse davvero amarla. Lunghe ed estenuanti sedute di psicoterapia hanno permesso a Cassie di ritrovare il suo equilibrio, di riavere un minimo di serenità, dopo la morte del suo amatissimo fratello, ma il discorso Logan non è nemmeno affrontabile. Basta pronunciare il suo nome e tutto il dolore di quell’amore mai ricambiato riaffiora con una prepotenza inaudita, tutte le insicurezze sul suo aspetto fisico si ripropongono e tutta la sua mancanza di fiducia diventa più forte; Cassie deve ancora trovare il coraggio di non rinnegare quell’amore, ma di ammettere che è tutt’ora vivo e forte dentro di lei. Perché Logan è passione, tormento, istinto, sensualità…Logan è paura, ma non timore, è il fuoco che ti fa sentire viva e ti fa vibrare e ora che lui è tornato non ci sono più vie di fuga.

Ma per quanti progressi ero riuscita a fare, con lui era tutt’altra cosa. La scelta che avevo fatto di mandarlo via, mi aveva spinto sempre di più all’inferno e l’amore che avevo provato, mi era stato strappato e portato via in un attimo. Una decisione che mi era costata, ma come avrei potuto credere che lui mi amasse veramente dopo tutte le cose che mi aveva lanciato addosso? Avevo lottato ogni giorno affinché alla fine capisse e invece si era dimostrato il bastardo che era, un uomo incapace di esprimere i suoi sentimenti e accettarli…Non mi restava che continuare a lottare per non sprofondare ancora di più nel dolore. Ma era forte, molto più forte di quello che credevo, perché per quanto volessi dare un taglio netto, quell’amore che credevo morto e sepolto nell’angolo più remoto del cuore, era invece più vivo che mai.

Essere un marine scelto non è servito a Logan per dimenticare Cassie: lanciarsi in missioni al limite della sopravvivenza, tuffarsi nella vita come una bestia, non gli hanno permesso di allontanare dalla sua anima e dai suoi pensieri la meravigliosa donna di cui si è perdutamente innamorato. Ma come affrontarla? Come riuscire a capire se lei gli ha lasciato un piccolo posto nel suo cuore? E allora il tormento, il trovarsi e non riuscire a spiegarsi, lo sbranarsi con gli occhi, con gli sguardi, tutto è diventato più difficile e se nessuno dei due vuole cedere, la fine sembra essere inevitabile…

Tenevo gli occhi chiusi, mentre l’ascensore saliva al mio piano. Mi sentivo stanca a causa della tensione accumulata da quando avevo rivisto Logan. Il destino sembrava non volere mollare la presa su di me, come se agitasse un dolce davanti ai miei occhi, illudendomi di poter avere ciò che il mio cuore desiderava. La seduzione di Jack, mi aveva di nuovo sorpreso. Eppure, non appena avevo visto l’uomo che amavo, la mia attenzione si era spostata su di lui…Quando c’era di mezzo lui, i miei progressi svanivano in un soffio, concentrata solo a respingere quel dolore che provavo e proteggermi da quegli occhi che mi avevano guardato con astio. Quegli occhi mi avevano guardato a lungo, avevano penetrato fino in fondo alla mia anima, comunicandomi allo stesso tempo quanto mi odiassero. Quanto avrei voluto che per una volta mi guardassero con tenerezza, con amore e con la stessa passione che mi aveva conquistato, che posasse di nuovo su di me quei baci che avevano rafforzato quel sentimento, quando ero diventata sua.

Non sarà facile mettersi l’uno di fronte all’altra e tirare fuori i reali sentimenti che devono essere messi in gioco. Dubbi, incomprensioni, parole mai rivelate, porteranno la tensione al massimo; la paura, l’orgoglio, la rabbia faranno da contraltare alla passione, alla sensualità e all’amore profondo che lega i due protagonisti, fino a condurci ad un epilogo tutto da scoprire.


“Chi vuoi che io sia, Cassie? Dimmelo, e giuro che lo sarò!” chiesi non riuscendo a togliere le dita dal suo volto. “Posso essere il tuo principe, il tuo re o semplicemente Logan, ma qualunque sceglierai sarò sempre lì a lottare per te affinché nessuno possa mai farti del male”. “E tu? Chi vuoi essere, Logan?” sussurrò senza mai distogliere i suoi occhi dai miei. “Il tuo tutto” dichiarai senza esitazione. “Qualsiasi battaglia o ostacolo affronterai, io sarò lì per te”. Nel momento in cui mi sfiorò le labbra fui perduto, ogni promessa che avevo fatto a me stesso volò via come un alito di vento. Il suo modo di accarezzarmi era struggente, tenero e osservare i suoi occhi era come perdersi in un mondo d’amore. E lei lo era: era il mio amore, la donna che il destino mi aveva donato e che stupidamente mi ero lasciato sfuggire.

Che dire care lettrici, una storia d’amore appassionante e coinvolgente, straziante e dolcissima che ci rivela una nuova maturità artistica della nostra autrice. Un salto di qualità notevole rispetto al primo romanzo. Una disanima profonda e precisa dell’animo umano, soprattutto incentrata sul personaggio maschile di Logan, un uomo all’apparenza inattaccabile eppur così indifeso di fronte ad un sentimento tanto profondo. Davvero tantissimi complimenti e un grazie per averci regalato dei momenti di pura passione e per averci fatto capire che anche sotto la scorza più dura c’è un cuore che batte.

Eleonora