Ciao Harem,oggi Marianna ci parla di PER SEMPRE CON TE,secondo volume della serie Thunder Road di Katie McGarry, pubblicato il 13 ottobre dalla Harper Collins Italia.Una dolce lettura che vi farà rivivere i primi indimenticabili  batticuori.Venite a scoprire cosa ne pensa Marianna.

per-sempre-con-te-cover

Titolo:Per sempre con te

 Autrice: Katie Mc Garry

 Editore:Harper Collins Italia

 Pubblicazione:13 ottobre 2016

 Serie:Thunder Road #2

SINOSSI

La diciassettenne Breanna può essere definita con due parole: semplice e responsabile. Per lei il rispetto delle regole è tutto, finché una notte non rimane invischiata in una situazione di cyberbullismo per un suo comportamento non proprio da prima della classe, in cui Thomas “Rasoio” Turner ha il ruolo principale. Il suo mondo perfetto e ordinato, così, viene scosso dal profondo. Thomas “Rasoio” appartiene al club motociclistico dei Reign of Terror dove le brave ragazze come Breanna non sono contemplate. Ma quando capisce che lei è sotto ricatto per una foto compromettente in cui loro due compaiono insieme, decide che è arrivato il momento di mettere da parte le regole non scritte dei Terror. I due fanno un patto: Rasoio tirerà fuori Breanna dal brutto guaio in cui si è cacciata; lei, in cambio, lo aiuterà a venire a capo di un mistero interno al club, di cui nessuno ha intenzione di parlare. Dopo di che ognuno riprenderà la propria vita. Ma più passano del tempo insieme e più il feeling tra loro aumenta, senza che nessuno dei due possa fare qualcosa per contrastarlo. Rasoio e Breanna si troveranno entrambi costretti a camminare ognuno sul filo delle proprie regole per poter scoprire chi sono, che cosa vogliono e dove andranno in un futuro non troppo lontano.

RECENSIONE

Care Dame, oggi torniamo sulla Tunder Road con il secondo libro della serie legata al motoclub Reign of Terror. Un club i cui membri sono legati da un senso di appartenenza e fratellanza, equivalente a quello di una vera famiglia. In cui però aleggiano sempre segreti e misteri avvincenti in cui addentrarsi di volta in volta.
Dopo aver conosciuto Oz ed Emily nel primo libro della serie (“Ovunque con te”) stavolta ad essere protagonista è Rasor, al secolo Thomas Turner, facente parte, oltre che dei Terror, del quartetto dei figliocci della volitiva Olivia. Figura che rappresenta per questi giovani, una presenza materna seppur da sempre sopra le righe.
Rasor è introverso e schivo e porta dentro di sé un dolore che lo accompagna fin dalla prematura perdita dell’amata madre quando era un bambino. Una condizione che gli fa avvertire solitudine nonostante l’affetto che lo circonda. Non aiutano poi le menzogne ed i pregiudizi che aleggiano  nella cittadina di Snowflake, su tutti i Terror e che li porta ad essere invisi e temuti da tutti i bravi cittadini. Non a caso  quando Breanna Miller, si ritrova da sola al suo cospetto, nonostante l’ immediata attrazione fra loro, assume le sembianze di un coniglietto spaurito, rendendogli difficoltoso il suo voler offrire aiuto. Nonostante ciò e la pessima premessa, la loro storia lancia un messaggio ben preciso: mai fermarsi alle apparenze nè dare retta ai pregiudizi.

  Breanna, che da sempre è afflitta dal medesimo senso di solitudine ed incomprensione del giovane,si renderà conto della cecità dei suoi concittadini. Lei, la classica brava ragazza, intelligente e giudiziosa,studiosa e responsabile. Vive celando in gran parte il proprio eccelso acume per timore di essere ghettizzata e troverà proprio in questo scapestrato, temuto e bellissimo teppista, la comprensione, la solidarietà e la complicità a cui da sempre anela.

 Lui è qui. Capelli biondi. Occhi azzurri. Un corpo così muscoloso che ogni ragazza accanto a lui è a bocca aperta. È nell’angolo opposto della sala. Ha il gomito appoggiato a un tavolino rialzato, e mi sta guardando. Come sempre, è una perfetta combinazione di bellezza mozzafiato e di pericolosità. Si è tirato giù i capelli sul viso quasi a coprirsi gli occhi, ma non del tutto. Ha addosso il suo gilet da motociclista nero e al buio si confonde con la T-shirt nera che gli fascia i bicipiti. Mi si secca la bocca. Scommetto che sa ballare. Scommetto che potrebbe competere con qualunque militare qui dentro. Scommetto che corrisponde a ogni fantasia che io abbia mai avuto e scommetto che bacia magnificamente. Sorrido. Lui sorride. Io mi sciolgo…

ovunque-1

Ed infine, per la gioia di tutti i cuori romantici, conoscerà i primi batticuori e fremiti, tipici del primo amore.

Dall’altra parte del parcheggio c’è un familiare viso d’angelo, capelli dorati e un gilet di cuoio nero che grida guai. Rasor è appoggiato alla sua moto, i bicipiti splendidamente flessi mentre incrocia le braccia al petto. Avverto una scarica di adrenalina nelle vene mentre m’incammino verso di lui. Rasor mi guarda e sul suo viso si forma un sorriso diabolico. Sento un brivido dentro di me e anche un milione di domande su cosa succederà esattamente quando saremo completamente e totalmente soli.

 ovunque-2

 Lui si mette a cavalcioni della moto, si aggiusta il gilet e mi guarda. Dopo essermi pulita le mani sui jeans, salto dietro di lui. Rasoio allunga le mani dietro di sé, mi prende le braccia e io chiudo gli occhi toccando un addome turgidissimo. Esalo lentamente il respiro. O mio Dio, sta succedendo davvero. Lui mi stringe le dita, mi lascia andare, e nel giro di pochi secondi la moto romba e mi vibra sotto le cosce. Avverto un fugace attacco di panico. Potrei pizzicargli la coscia. Potrei saltar giù dalla moto. Potrei fuggire via. Ma non faccio niente di tutto questo. Invece appoggio il mento sulla sua spalla, lo stringo in vita e mi faccio più vicina a lui. Quando Rasoio si gira a guardarmi, giuro che sta sorridendo

 Lei e Rasor sono giovani: lei ha diciassette anni, lui diciotto, lei totalmente inesperta nel sesso, lui iniziato ad esso senza la componente essenziale a renderlo magico. Troveranno l’uno nell’altra questa magia unica ed assolutamente speciale.

 
Rasor si muove alla velocità della luce e io resto senza fiato. Un braccio mi cinge la vita, l’altro mi accarezza il viso e, in un attimo che sembra durare un’eternità, lui abbassa la testa e passa le sue labbra sulle mie. Tutte le cose che ho dentro esplodono. Le nostre bocche si muovono, le lingue danzano, le mani esplorano e ben presto ricordiamo quelle parti adorabili e deliziose di ciascuno di noi due. L’eccitazione aumenta, ma è l’emozione che mi fa tremare.

Non aspettatevi scene di sesso consumato, come anche per Oz ed Emily nel precedente libro, fra loro c’è rispetto anche per l’eta’ e delicatezza, ma aspettatevi la comunione dei cuori che batteranno all’unisono ed i meravigliosi brividi dovuti ai primi passi nel sentiero dell’amore. 

Trattengo il respiro, sperando a metà che continui il suo viaggio, e poi il cuore mi batte così forte all’idea che mi accarezzi zone mai toccate prima che potrei morire dall’eccitazione

 

 

Io li ho amati questi ragazzi, mi hanno suscitato grande tenerezza e  ritornare ai miei diciassette anni,quando, come per loro, bastava uno sguardo, uno sfioramento di mani e corpi per sentire lo svolazzamento delle farfalle nello stomaco. Il romanticismo la fa da padrone in queste scene delicatamente sensuali e coinvolgenti. Ai margini della loro storia, un altro mistero da decifrare e importanti rapporti da scoprire o rinsaldare. E una condanna assoluta a piaghe attualissime come il bullismo ed il cyberbullismo, in grado purtroppo di distruggere molte vite.

I messaggi trasmessi  sia il primo che dal secondo libro , sono assolutamente positivi e condivisibili, valori come famiglia e non solo consanguinea, amicizia, solidarietà ed amore, tanto amore ed in ogni forma possibile. La storia ha uno stile scorrevole ed il pov alternato permette di immergersi nei pensieri di entrambi i protagonisti.

Una dolce e ritmata lettura che vi consiglio se volete ritrovare quegli indimenticabili primi batticuori. Vi lascio un ultimo messaggio di questa meritevole penna.

 Ci sono certe bugie nella vita alle quali ci convinciamo di credere e che ci portano all’autodistruzione. Ma, quando cresciamo, quando maturiamo, impariamo a cercare la verità. Impariamo che le nostre vite non sono determinate dal fato, ma dalla nostra libera scelta.

ovunque-3
Alla prossima! Mary
Storia
fran-tre-e-mezzo

Sensualità 

vani peperoncino 2