“Secret Heart” è un new adult al peperoncino, dalle tinte erotiche, scritto con il punto di vista alternato dei due protagonisti, che vi farà passare un’estate hot!

image

Trama

Legati da un affetto che dura fin dall’infanzia, Kimber e Jake sanno di poter sempre contare l’una sull’altro, malgrado i caratteri totalmente opposti. Lei è la sola a non considerare il suo migliore amico un bullo attaccabrighe, segnato da una famiglia disastrata.
Kim è una ragazza ingenua e sognatrice. Romantica fino a essere a volte irrazionale, spera di vivere una storia d’amore coinvolgente come quelle che vede nei film e per la quale è disposta a tessere innocenti intrighi.
Quando conosce Dylan, giovane misterioso e che sembra molto più maturo della sua età, se ne invaghisce. Ma Dylan non è come appare. Si è trasferito a Dreamdale da Chicago, per fuggire da qualcosa. Per combattere la spietata concorrenza delle compagne di scuola, Kimber chiede a Jake di fingere di essere il suo ragazzo, per far ingelosire Dylan e mostrarsi più esperta di quello che è in realtà.
Kim però ignora che Jake è sempre stato innamorato di lei e non è disposto a lasciare campo libero al rivale. La ragazza verrà travolta da circostanze inaspettate che la cambieranno in modo radicale e la faranno crescere, tra segreti, bugie, gelosie e tradimenti.
Capirà che è impossibile controllare il cuore, e che niente è più indimenticabile di un amore segreto.

Secret Heart è un new adult, esposto con il punto di vista alternato dei due protagonisti: l’ottimista e spontanea Kimber, e lo scapestrato e ribelle Jake.
La storia ha luogo in un fittizio paese dell’Illinois, Dreamdale, e narra di due ragazzi molto diversi ma uniti da una profonda amicizia, destinata loro malgrado, a mutare in un amore segreto.
È un romance hot sui primi turbamenti amorosi e mette in evidenza i dubbi, le poche certezze e l’impulsività dell’adolescenza.

Kimber era una brava ragazza, non avrebbe mai potuto mettersi con un bullo piantagrane come me. Lei meritava di meglio. Però, ogni qualvolta la immaginavo assieme a un altro, il sangue mi ribolliva, e sapevo che avrei spaccato il muso a chiunque si fosse soltanto avvicinato a lei.
Fu questione di un attimo e Kim apparve, dentro il box doccia, davanti a me.
Nuda, con i lunghi capelli castani che sgocciolavano, la schiuma che le scendeva sui seni, sopra lo stomaco, fino a perdersi al centro delle sue gambe. La sua fessura intima bagnata dall’acqua calda, il punto che avrei baciato fino allo stremo, senza mai stancarmi.
Nella mia fantasia, Kim mi gettò le braccia al collo e mi baciò. Le sue labbra erano dolci, la sua lingua giocava vogliosa con la mia.
La tirai a me, poi la spinsi verso le mattonelle della parete del box. Sostenendola per le natiche, le divaricai le cosce e mi attaccai a lei, penetrandola con un colpo deciso. Mi sembrò quasi di sentire come si apriva, come mi accoglieva, mentre la riempivo. (Jake)