download

Nulla capita per caso, dicono. In realtà, poi, la maggior parte delle cose ci capita veramente per caso. Ma il credere che dietro ad ogni evento, soprattutto quelli brutti, ci sia una motivazione, aiuta a dar fondo alle perlopiù inesplorate risorse della nostra mente e a risorgere dalle proprie ceneri. Alessia e Daniel sono due quarantenni a cui la vita ha dato più successi professionali che emotivi, in cerca di un filo invisibile a cui attaccare le proprie esistenze. Tuttavia il lavoro e gli impegni quotidiani offrono poche opportunità e allora, pur senza crederci molto, cercano fortuna in una chatroom. Il destino li fa incontrare e quello che era cominciato come un gioco si trasforma in un’intensa passione vissuta tra l’atmosfera ovattata della Milano da bere e i colori profumati della Costa Azzurra. Ma può un sentimento alimentarsi solo di effimero sperando di rimanere inalterato nel tempo? È questa la domanda a cui Daniel cercherà di rispondere mentre l’imperfetta bellezza di Alessia sfuma via verso l’inaspettato e inevitabile epilogo. Una storia come tante, autentica e attuale e per questo straordinaria, vissuta tra speranze, realtà e sogni.

Quando tutto è iniziato io non avevo niente da dire, ero persa nel nulla che c’è dentro di me. Ero confusa. Ora vivo per cercare di capire, voglio guarire, voglio provare sensazioni, voglio trovare qualcosa che ho sempre voluto, un luogo a cui appartenere

È una storia d’amore e di desiderio, del desiderio di amore, di appartenenza. Per scoprire poi che l’amore rende liberi. Bisogna essere pronti però a ricevere questo dono, a lasciarsi accarezzare l’anima, anche se coperta di lividi, ammaccata. Smarrita.

Lo sfondo è una estate calda a Milano, in cui si incrociano e si rincorrono i destini di Daniel e Alessia. Un Cyrano atletico, limpido e generoso, una madonna da amare altera e affascinante, dalla femminilità preziosa e seduttiva.

Alessia è in un momento di crisi, oppressa dalle responsabilità lavorative, schiacciata dalle aspettative e dal senso di dovere,in cui vive in maniera disordinata.

Forse ha capito che la persona che sta aspettando può aiutarla a sistemare le cose, a farla stare bene, a regalarle un po’ di serenità

Daniel affronta la vita con entusiasmo pacato ma vivace, rifugiandosi nella scrittura, perdendosi tra le parole, dove rintraccia il senso profondo delle emozioni. Solo tra le righe riesce a trasformare le sensazioni in sentimento, a “sentire”, comprendere. Il cuore e la testa sempre in connessione. Inevitabile allora che tramite la parola scritta si sia perdutamente innamorato di Alessia.

Vive per lei, si nutre di quell’amore puro e sincero che dà gioia di vivere e che fa soffrire.
Alessia dal canto suo vive per la musica.

Con una sorta di amor cortese, di amore devoto, di corteggiamento colmo di venerazione, nato in un carteggio intenso e dolce ospitato da una modernissima chat

image

Daniel ha alle spalle una adolescenza allegra, nei favolosi Anni 80, colorati e chiassosi, in cui come un Icaro ha deciso di spiccare il volo e osare, trovando anche l’amore, qualche volto che lo ha accompagnato per un breve tragitto e qualcuno come la moglie Federica per un percorso più lungo

Daniel svestì le ali di cera e iniziò il suo volo…
Avevamo tutti più o meno quell’età in cui non hai ancora deciso se mettere su famiglia o perderti per il mondo”. Esordiva così, con voce atona, il tenente Raffaele Montini nella scena iniziale del film “Mediterraneo”.

Mentre Daniel ha imparato a mordere la vita, Alessia è cresciuta all’ombra di una madre ingombrante, tra amori pallidi, ad eccezione di una storia nata oltreoceano

L’unico sentimento che sentiva crescere forte era il desiderio di dimostrare alla madre il suo valore.

Flash Black piacevole, con immagini vivide di un passato recente, particolari della “Milano da bere”, con i frontalini amovibili delle autoradio, gli scooter che sfrecciano sotto il peso delle confidenze tra amici, battute cult di un repertorio del grande schermo ormai entrato nel nostro immaginario.
Lasciate alle spalle le rispettive esperienze si ritrovano, curiosi

image

Conoscersi è questo, Alessia però ha una corazza di diffidenza e remore: la “teoria dell’elastico”.
È dura da accettare, Daniel però ha amore da dare, forte e generoso, in abbondanza, vivo

Se fosse possibile comprare all’asta un pezzo di passato tornerei indietro a quella sera…Da quella sera, non smettevo un attimo di pensare a lei.
‘Pensare’ nel senso più ampio del suo significato, cioè non solo rivisitare i momenti trascorsi insieme ma immaginare di vivere situazioni come se lei fosse sempre al mio fianco.

Sentire intenso, appassionato. Il valore aggiunto del testo. Alessia è misura e controllo ma al tempo stesso passione e inquietudine.
Vicina e distante.

image

‘Se potessi regalartela, mi piacerebbe darti la possibilità di vederti attraverso i miei occhi.
Solo allora capiresti quanto sei speciale per me’.
È una frase di Frida Kahlo.
L’ho fatta mia perché è in tema. Col regalo e con te…Quella domenica, quando cucinò per me e soprattutto quando ci baciammo per la prima volta, fu un giorno importante che mi piace ricordare come quello in cui iniziò la nostra relazione.
Giusto per completezza d’informazione: ci ho messo cinque asterischi…Mi aveva chiesto di viziarla e di prendermi cura di lei.
Io lo stavo facendo e mi piaceva da morire.

Complici, amanti, dopo una vacanza in Costa Azzurra sembrano destinati ad appartenersi, ognuno l’approdo dell’altro. Un luogo luminoso, di pace e amore. Pieno di colori, di tutte le sfumature dell’amore. Come l’estate. In cui si fa “il gioco dei sogni colorati”, si spera e si fanno progetti. Almeno per un po’…

Il buio della sera mi colse di sorpresa. Impreparato. Mancavano poche ore a Natale. Ero in macchina guidando senza meta, la strada bagnata rifletteva le luci sull’asfalto, come in un film. Avevo imboccato l’autostrada verso nord e mi fermai al primo autogrill. Assurdamente mi venne voglia di mangiare, in quel modo provvisorio e senza regole dei lunghi viaggi in macchina. Presi un caffè e una fetta di torta. Poi al momento di pagare chiesi un pacchetto di Marlboro Light.
Lo scartai con calma, ne tirai fuori una e l’accesi.
Seduto su un muretto sentivo il fumo bruciare nei polmoni e l’aria fresca in faccia, e mentre fumavo quella sigaretta aspra pensavo a quei fogli che le avevo spedito la settimana prima. Chissà se li aveva letti e che effetto avevano sortito.

Alessia la cui “femminilità si respira a distanza”, è un personaggio complesso e restio a svelarsi, vulnerabile, contraddittorio e complesso. Daniel è un moderno Cyrano, due spiriti in parte affini, per una forma di timidezza emotiva, che cercano rifugio in forme espressive che aiutino a comunicare, che si cercano e si trovano ma sono destinati a perdersi.
Prosa piacevole, immagini vivide del quotidiano e momenti intensi, la freschezza dello stile risente tuttavia dei continui cambi del punto di vista della narrazione resi in modo troppo meccanico. Si nota una certa rigidità anche nella struttura narrativa, che organizza i flash back in modo brusco e netto, spezzando il fluire dinamico della storia che segue l’intrecciarsi dei destini. Si potrebbe rivedere l’organizzazione della materia rendendoli dei ricordi passeggeri, frammenti di un passato che condiziona il presente dei protagonisti, amalgamando il salto temporale in modo più piacevole e morbido, più suggestivo. Eliminando anche i repentini passaggi delle concordanze temporali (dal protagonista al narratore) che rendono meno scorrevole la lettura. Una lettura che risulta comunque intensa, per la freschezza del sentimento (con appasionati passaggi biografici) e il taglio quasi cinematografico dello stile.

Sono curiosa di leggere il prossimo testo, magari più “letterario”.

Saffron

image