Titolo: Un altro battito del tuo cuore

Autore: Adelia Marino

Genere: Contemporary Romance

Editore: Newton Compton

Serie: The heartbeats series #2

Pagine: 288

Prezzo: 1.99€ eBook
6.90€ cop. rigida

Data di pubblicazione: 13 Settembre 2018

La serie The Heartbeats Series

1)Mai come

2)Un altro battito del tuo cuore

TRAMA

Sono bastate quattordici ore perché la vita di Brooke Collins precipitasse. Tutti i suoi piani, i sogni, le aspettative si sono disintegrati in milioni di pezzi, impossibili da rimettere insieme, e lei si è chiusa in un guscio, decisa a non far avvicinare nessuno. Mai più. Hunter Scott è molto legato alla famiglia, ama i videogiochi ed è un ragazzo davvero gentile. Non permette al giudizio degli altri di ferirlo e cerca di concentrarsi su ciò che reputa davvero importante, assaporando ogni attimo. È fermamente convinto che la vita sia ricca di colori e sfumature, nei quali valga la pena perdersi. Quando Hunter conosce Brooke, capisce che lei invece è prigioniera di un mondo in bianco e nero e la sua missione diventa quella di farle capire che può ancora farsi travolgere dal luminoso arcobaleno che lei rifiuta di vedere. Il suo è un colpo di fulmine in piena regola, ma Brooke non è ancora pronta a lasciarsi andare. Quello che non sa è che a volte basta un pizzico di magia per tornare a far battere un cuore ferito.

RECENSIONE

Oggi sarà il giorno in cui le cose cambieranno. Oggi sarà il giorno in cui smetterò di avere paura.

 

Care Dame, oggi vi parlo di Un altro battito del tuo cuore, secondo romanzo della serie The Heartbeats di Adelia Marino, un Romance contemporaneo dalle note fresche e sensuali, romantico e dolce.

Abbiamo conosciuto i due protagonisti di questa storia, Hunter e Brooke, in Mai come te, e già avevamo potuto apprezzare la dolcezza di Hunter e intravedere il disagio di Brooke.

Brooke si ritrova a frequentare il college, ma non era la sua prima scelta di vita. Gli eventi che l’hanno colpita due anni prima l’hanno stravolta fisicamente e psicologicamente, e ora non è più la stessa.

In un battito di ciglia, la tua vita, da perfetta qual è, può trasformarsi nel peggiore degli incubi.

 

Era una ragazza solare, allegra, spensierata.  Amava la musica e insieme al suo migliore amico Devon aveva fondato una band, esprimendo le sue emozioni cantando e scrivendo i testi. La sua era una vita perfetta, la vita perfetta di una giovanissima che voleva fare della musica la sua professione.

Poi una notte tutto è cambiato e della spensierata e solare Brooke non è rimasta che l’ombra, un guscio che nasconde ferite profonde che non riesce a superare. Un trauma che le sta condizionando la vita isolandola e portandola ad affrontare il suo disagio da sola, restia a condividerlo, se non fosse per la presenza costante del suo caro amico d’infanzia Devon.

Non avrei mai potuto dimenticare. Erano bastate quattordici ore per rovinarmi la vita. Nello spazio di una notte,…avevo smesso di vivere.

 

Ora è una ragazza segnata nel corpo e nell’anima. È sopraffatta dalle sensazioni che il ricordo di quella notte scatenano dentro di lei. È guardinga, sempre all’erta, sfuggente e copre il suo corpo con abiti anonimi e informi per divenire invisibile agli occhi di tutti.

Odiavo essere circospetta, ma non potevo farne a meno. Non sopportavo nemmeno di avvertire gli occhi degli altri su di me. Anzi lo odiavo.

Brooke ora ha paura, rifugge il contatto fisico, odia i luoghi affollati e rumorosi, diffida delle persone che l’avvicinano; l’unico che riesce a starle vicino senza scatenarle una crisi di panico è Devon che sa ciò che ha subito, ma che la sprona ad uscire da quella fortezza protettiva che si è costruita attorno.

Non riuscivo a sentirmi a mio agio in presenza altrui. Mi sentivo costantemente in preda al dolore, alla paura, alla sensazione di essere sporca.

 

È Devon che la spinge con dolcezza a fare conoscenze al college, ed è grazie a lui che conosce Dakota e i gemelli Scott, Blake e Damien, e di conseguenza Hunter Scott, cugino dei gemelli.

Per quanto ci si voglia nascondere o passare inosservati, per quanto si possa temere il contatto o la vicinanza altrui arriva il momento in cui si viene notati e questo è ciò che accade a Brooke quando su di lei si posano gli occhi di ossidiana di Hunter Scott.

Hunter è un giovane studente e condivide l’abitazione con Blake e Damien, quindi è inevitabile che incontri Brooke. Ed è a una cena di Natale che vede per la prima volta questa bellissima ragazza, è affascinato e intrigato da questa giovane minuta dallo sguardo guardingo, sfuggente e spaesato. Capisce subito che questo atteggiamento è una forma di difesa, che le è successo qualcosa di tremendamente tragico che l’ha piegata, ma è certo che non l’abbia distrutta.

E così si avvicina a lei con cautela, poche parole destinate a farla sorridere, piccole delicatezze atte a farle acquisire fiducia in lui. Hunter è un ragazzo dolcissimo e intelligente: sa che non può forzare la mano con Brooke. Perciò rispetta i suoi tempi, non l’incalza, non chiede spiegazioni, le lascia i suoi spazi vitali.

Apprezzavo quello che stava facendo per me. Mi ronzava intorno ma mai con troppa insistenza; si manteneva a distanza di sicurezza, ecco, eppure era sempre lì, forte e sicuro come una roccia.

 

Attua un corteggiamento delicato e romantico, fatto di sguardi dolci e fugaci contatti. Tutto per Brooke, per far sì che non scappi e si richiuda in se stessa, con lo scopo di crepare quella corazza che lei ha erto a protezione della sua mente e del suo corpo.

 “Perché tremi? Non ti farei mai del male, lo sai, vero?”, distolsi lo sguardo e lui mi prese il mento fra le dita. “Hunter”, mormorai appena e sentii il   battito del cuore accelerare.

“Odio essere toccata senza preavviso, perciò evita di farlo”, sbottai, con le lacrime agli occhi. lui tolse immediatamente la mano e ripresi a respirare.

 

Hunter ha uno scopo e lo persegue con determinazione: vuole vivere Brooke.

 “Tu ne vali la pena, Brooke, in ogni fottuto secondo della mia vita. …..”

 

Ma perché tanta determinazione? Cosa lo spinge a non mollare dopo i primi rifiuti di Brooke? Perché vuole riportare a tutti i costi la luce nel buio in cui si è rifugiata?

Il tempo non è dalla parte di Hunter, perché anche lui ha un segreto che rischia di cambiargli la vita per sempre.

 “Al non vederti per niente preferisco di gran lunga che mi spezzi il cuore ogni giorno”.

 

L’insistente corteggiamento di Hunter sarà un balsamo per l’anima della ragazza che pian piano si abituerà alla presenza costante di Hunter nella sua vita. Il senso di protezione e cura che le suscita pian piano creperanno la sua corazza e Brooke comincerà a riaprirsi al mondo.

Lui intrecciò le sue dita alle mie. Era giusto che quel contatto mi facesse sentire così… bene? Ero stranita, non pensavo mi sarebbe più capitato di riuscire a sfiorare qualcuno….

 

Ma sarà tutto così semplice o la vita la metterà nuovamente dinanzi ad altre prove?

 

Gli affondai la testa nel collo e lui mi strinse forte. Mi resi conto che in quel momento era lui ad aver bisogno di me, del mio aiuto e del mio supporto.

 

Per scoprirlo dovete leggerlo, entrare dentro questa dolcissima storia d’amore e conoscere questi due giovani e la loro particolare famiglia allargata. Scoprirete ciò che angustia questi due splendidi ragazzi, ognuno con un fardello che avrebbe potuto distruggerli, rovinargli completamente la vita, ma che hanno avuto la fortuna di incontrarsi e appoggiarsi l’un all’altro.

Anche questa volta l’autrice è riuscita a emozionarmi, raccontando come l’amore spesso guarisca le ferite più profonde, come l’amore e la condivisione del nostro dolore può alleviarlo ed essere un balsamo lenitivo.

Utilizzando una prosa fluida e semplice Adelia Marino ha trattato degli argomenti importanti senza però caricare questo romance di sensazioni opprimenti e angoscianti. Al contrario, con delicatezza, temi come la brutalità e la malattia o la chiusura psicologica che spesso le accompagna ci permettono di guardarci intorno e riflettere sulla presenza di queste persone che si isolano, cercando di affrontare il proprio dolore e le proprie paure da sole. In realtà stanno lanciando un urlo silenzioso, un grido d’aiuto.

Questo il messaggio che l’autrice ha voluto lasciare: c’è qualcuno lì fuori per noi, pronto a tenderci una mano, come Hunter fa con Brooke e Brooke fa con Hunter, pronto a sostenerci e a condividere il dolore e le paure per poi regalarci un sorriso e un raggio di luce.

Hunter era stato l’unico n grado di parlare dritto al mio cuore e di farmi dimenticare la differenza tra la Brooke del passato e la Brooke fantasma del presente. Per lui ero solo Brooke, ed era per questo che era riuscito a farmi ritrovare l’anima che pensavo mi avessero strappato via.

 

Anche in questo romanzo il plot utilizzato è semplice, ma d’effetto in quanto i due personaggi catturano l’interesse del lettore con la loro storia personale e i loro comportamenti.

Hunter e Brooke si svelano gradualmente, alimentando la curiosità di sapere cosa sia successo nel passato e cosa viene nascosto nel presente, permettendoci di immedesimarci in loro e entrare in empatia con loro, osservandone il percorso di crescita e rinascita.

Hunter si fa amare: è dolce e romantico, sensuale e passionale. Quando finalmente abbatte le difese di Brooke si rivela un amante caldo e appassionato.

I suoi occhi non erano in tempesta, il suo sorriso era gentile e rassicurante. La sua delicatezza, la sua empatia sembravano sfiorarmi la pelle, aleggiarmi intorno.

Le scene erotiche sono ben contestualizzate anche se, a mio parere, la loro prima volta mi è sembrata poco credibile e molto ingenua. Ma complessivamente sono ben descritte, mai volgari e hot al punto giusto.

Brooke ti intenerisce: si entra in empatia con lei, si soffre con lei. Le sue sensazioni, di panico e paura, si sentono sulla pelle, il suo graduale fidarsi arriva fino a percepire la resa a quel sentimento che le risana il cuore e l’anima.

Una caratterizzazione buona e un approfondimento psicologico sufficiente a delineare le due figure senza diventare pesante ai fini della narrazione. Così come vengono riproposti i personaggi ora secondari, che avevamo già conosciuto, imbastendo i presupposti per la successiva storia che spero ci racconti di Damian Scott.

Se siete in cerca di un amore dolce e determinato, di una storia che vi lasci gli occhi a cuoricino e vi faccia innamorare di un nuovo paperboy questo è il romanzo che fa per voi!

Alla prossima,Giusi

STORIA

EROS