Avevamo cominciato tutto ciò come nemici, combattendoci l’un l’altra. Ma avevamo concluso da partner, avevamo fermato la guerra fianco a fianco.

 

 

Titolo: L’amore di una notte

Autore: Pepper Winters

Editore: Newton Compton Editori

Data di uscita: 06/10/2017

Serie: The Indebted series #7

Genere: Erotico

Sinossi

La vita dopo la morte. L’amore dopo i debiti. È possibile dopo così tanto dolore?
Nila e Jethro hanno provato a cancellare tutti i ricordi dolorosi dei debiti. La loro casa è calda e accogliente, a Hawksridge, e simboleggia un nuovo inizio. I cambiamenti nella loro vita sono la prova che ce l’hanno messa tutta per chiudere le ferite che continuano a bruciare, ma che solo grazie al sentimento autentico che provano si sono finalmente cicatrizzate. Tutto quello che è successo con la fratellanza e i diamanti, tutte le loro passate relazioni, è tutto chiuso dietro una porta. I fantasmi del loro passato riecheggiano, ma sono tenuti a bada dalle persone che amano, al loro fianco. Rimane solo un’ultima cosa da fare…

La serie:

1. Io ti appartengo
2. Io ti pretendo
3. Nessuna scelta
4. Amami adesso
5. Maledetta voglia di te
6. Le Regole del gioco

7.L’amore di una notte

RECENSIONE

 

Care Dame, oggi vi parlo di L’amore di una notte di Pepper Winters, settimo e ultimo libro della Indebted series. Come ho già detto, questo è l’ultimo capitolo che chiude il cerchio di questa serie tanto bella quanto controversa. Un romanzo, questo, che è l’epilogo non solo di una storia d’amore tormentata e decisamente voluta al di sopra delle stesse forze dei nostri protagonisti, ma anche delle loro vite e di chi li circonda. È la quiete dopo la tempesta, il sole caldo che sbuca dalle nuvole dopo l’acquazzone. L’amore di una notte è l’amore di una vita, per essere precisi, un amore che comprende non solo i sentimenti di Jethro e Nila, ma qualcosa di più, molto di più.

Lo sentivo dappertutto – nell’aria, nei suoni, nel mio stesso cuore. Era più che un semplice uomo; era calore e potere ed eternità.

Un’eternità di sentimenti e desideri che si espande a macchia d’olio in ogni capitolo di questa serie, perché oltre al lato oscuro, misterioso e pericoloso di questi romanzi, l’amore è l’elemento primario, non sempre capito e assecondato, ma forte e potente più della morte.

Come nei precedenti sei romanzi, la Pepper non si è smentita. Il suo lessico garbato e ricercato dà vita a uno dei capitoli più belli di questa storia, delineando perfettamente i contorni di un sentimento così carico di simbolismo e profondità da lasciare il lettore con il classico sorriso inebetito sulla faccia.

Mi aveva reso più che soltanto umana. Mi aveva reso immortale. Immortale nel suo amore. Immortale nella sua passione.

Il sangue, quindi, diviene la fucina laboriosa e produttiva di un amore incontrastato che nasce nell’odio e nell’inquietudine, per fortificarsi poi nella divisione, nel dolore più esacerbante e nella sconfitta. Nila e Jethro sono il prodotto inconsapevole di una scelta, la rivendicazione incarnata dell’essere liberi, la personificazione del bene in un mondo marcescente. Nila e Jethro però non sono solo questo. Nel loro essere fermi e solidi nel loro stesso essere, divengono la chiave che apre la porta della salvezza a chi li sa seguire. Divengono un faro nella notte, un esempio, un barlume di luce viva in una stanza buia. Le loro scelte, le loro decisioni, divengono le scelte e le decisioni altrui in una cascata salvifica che porterà ognuno a vedere quelle stelle dimenticate da troppo tempo. E proprio questo è l’elemento che più ho apprezzato in questa storia, l’onestà che trapela in ogni pagina, in ogni dialogo. Un’onestà di sentimenti e di pensiero che diviene il centro di questi due personaggi apparentemente squilibrati.

L’amavo da mesi. Eppure mi sembrava da tutta la vita. Mi ero innamorato di lei da adulto. Eppure mi aveva affascinato fin da bambino. Era nata per me. Ero nato per lei. Da Le regole del gioco.

E poi la morte, una morte promessa che aleggia come uno spettro tra le pagine di questa serie. La sensazione che tutto abbia improvvisamente una fine, che tutto precipiti rovinosamente verso un baratro infinito. La Pepper sa come trasportare il lettore attraverso il buio pesto, mentre l’odore di muffa e la paura impregnano i sensi. In una prosa ricercata ma mai eccessiva, le parole tracimano ansia e timore facendo assaporare al lettore il sapore amaro di una fine imminente. Credo, a mio modesto parere, che questo sia l’aspetto più interessante di questa autrice, perfettamente inserito nel genere e nelle tematiche, mai eccessivo o scontato, ma sempre equilibrato. Mi sono innamorata di questa autrice proprio per la capacità che ha di trasportare il degrado dell’abuso mentale e fisico in una storia così ricca di sentimento e di vita. Estremi che poi tanto diversi non sono.

L’avevo rapita, umiliata e fottuta e alla fine l’avevo amata. Da Amami adesso.

Ma le parole della Pepper sono uniche anche nella descrizione di quel fuoco ardente che divampa tra Jethro e Nila, una passione dirompente che quasi li spiazza, li divora, e di cui entrambi si nutrono come unica fonte di vita, di nascosto, in segreto. Una passione che va oltre ogni cosa e che quasi li rende schiavi l’uno dell’altra in una continua ricerca di una sicurezza dapprima solo carnale, poi più profonda e matura. Il loro fare l’amore è suggellare un patto di non belligeranza, è come una resa momentanea in cui riprende fiato e urlare con ogni cellula del corpo gli istinti, i desideri e i bisogni. Un sesso che non è solo sesso, ma diviene un legame così intimo che trasporta il tutto a un livello più alto, a qualcosa di più intimistico e personale.

Insomma, mie care, non ho voluto parlarvi solo di questo ultimo capitolo, ma di ciò che in questa serie mi ha colpita maggiormente. Ho voluto ripercorrere con voi le tappe di questa storia in un percorso a ritroso, innamorandomi nuovamente della penna di questa autrice.

Che dire di più? Leggete questi romanzi, se ancora non lo avete fatto, lasciatevi rapire da Jethro e torturare dalla sua bellezza e dalle sue parole, calandovi nei panni di Nila, una donna coraggiosa e determinata che non si lascerà piegare e… lasciatevi andare.

Alla prossima storia.

Laura Pellegrini

Storia

Eros