image

Sinossi
In un mondo nuovo, persistono vecchi archetipi. Il forte contro il debole, la specie superiore contro gli ultimi. 2076: Dopo una breve e sanguinosa guerra gli umani hanno esiliato i mutanti nell’ex Alaska, ora chiamata i Territori, per timore che la nuova specie prendesse il sopravvento. Anni dopo i mutanti, più forti e intelligenti, sono diventati la nazione dominante, hanno trovato le cure per le malattie più gravi e hanno reso dipendenti gli umani attraverso l’egemonia tecnologica. In questo scenario Kendra è alla ricerca della sua vendetta, Waylon della sua identità. Quando si incontrano sono destinati a cambiare non solo il loro destino, ma quello di tutti. Kendra è intelligente e caparbia, Waylon è forte e diverso da qualsiasi altro uomo lei abbia conosciuto. In uno sfondo di intrighi e odio, si dipanano le storie di uomini e mutanti, diversi ma ognuno alla ricerca di qualcosa.
Dominio, il primo libro della saga The Dark Side, trasporta il lettore in un universo di personaggi, avventura e sentimento, un romanzo corale in cui niente è ciò che sembra.

image

Amici oggi vi parlo di Dominio di Marion Seals, un libro molto interessante per la ricchezza di personaggi, per la trama e molto altro.
Premetto che all’inizio ho fatto fatica a capirlo e ad “entrare nella storia” ma, appena ho collegato gli avvenimenti e i fatti, sono stata catturata dalla storia, anzi dalle storie, perché è un libro con tanti personaggi e tutti di diverso carattere e passato; troviamo i buoni e i cattivi, i deboli ed i forti, una ricchezza di nomi e dettagli incredibile!

Dico fin da subito che questo libro è un urban fantasy distopico

Ci hanno preso all’alba, è inutile resistere, chi si rifiuta viene paralizzato e prelevato a forza. Mio fratello Taine ha solo 11 anni e dovrò badare a lui, mentre i nostri genitori, Eruea mio padre e Irihapeti mia madre, resteranno nella comunità, lui è l’unico medico e lei è un’insegnante, non possono lasciare il nostro gruppo. Sono solo portatori, si faranno sterilizzare e continueranno a vivere nei nostri ricordi.

Ci troviamo a livello temporale nel 2027, in Nuova Zelanda, nel libro verrà spiegato come durante la storia gli umani esiliarono dei mutanti in una preciso paese, l’Alaska chiamata poi Territori, per paura che la razza mutante prendesse il sopravvento rispetto a quella umana. Infatti il libro inizierà proprio da qui, dal viaggio dei primi due protagonisti Amiri (16 anni) e Taine ( 11 anni) che insieme ad altri vengono deportati verso il loro esilio in l’Alaska. Dopo anni però i mutanti si sono evoluti divenendo più intelligenti e scovando modi e medicine capaci di sconfiggere mali incurabili, e ovviamente, essendo superiori mentalmente, divengono la razza superiore e dominante.
Attraverso un salto temporale (2076) in un clima come quello poco fa citato, si instaurano vari tipi di rapporti: dominatori e schiavi, mutanti e umani e di conseguenza, vien quasi da sé, la lotta tra dominatori stessi per avere il comando e prevaricare “il re” che in questo libro viene chiamato “Liege”.

12571349_1701872343391342_225587828_n

Lo osservo con attenzione, è molto più alto di me, e siccome io sono alta più di un metro e ottanta, deve essere sui due metri. Indossa dei jeans scoloriti, un’aderente maglia nera di cotone e anfibi. Ha spalle larghe e muscoli ben definiti. I capelli sono nero assoluto, tirati su e raccolti in una specie di codino ripiegato, il colore delle iridi è difficile da stabilire perché non ha ancora alzato la testa e si passa rabbiosamente una mano sui capelli. Quando finalmente solleva il capo, mi fissa, o meglio, guarda davanti a se e io sono lì. I nostri sguardi s’incontrano, gli occhi sono di un verde incredibile e hanno una forma che tradisce le sue origini, Nuova Zelanda, maori vista anche la pettinatura.

Liege di questi Territori è Waylon.
Waylon è un mutante forte e anche molto sexy , di certo non mancano le donne che categoricamente sono mutanti . Ai suoi occhi Kendra è un’umana e nonostante ciò egli è attratto da questa giovane e splendida donna.

Occhi viola a mandorla, capelli di uno splendido colore che ricorda l’autunno, zigomi alti e due labbra fatte per il sesso. Il corpo è flessuoso, un misto di dolcezza e forza che non saprei neanche descrivere. Poi sento il suo profumo, una magia di dolce e salato che accende i sensi, infatti, come risvegliato da un incantesimo, il mio membro diventa di pietra. Prima di rendermene conto dico: “ Mio dio hai un odore incredibile”. Poi vedo la fascia da sottomessa e riprendo il controllo. Cazzo, è una schiava, un’umana, l’unica consolazione è che l’ho detto in Tonguage e non può aver capito.

Kendra cerca vendetta. La donna è convinta che il liege sia il mandante dell’omicidio del padre e il suo scopo è vendicarlo e cerca quindi di trarre in trappola Waylon seducendolo, ma si rende conto fin da subito che, nel suo gioco di seduzione, ci è caduta anche lei.

12506674_1701872180058025_1355210164_n

La storia è questa ma, in un certo senso non è solo questo.

Le vicende di tutti i personaggi s’intrecciano e si amalgamo tra loro quindi non risulta essere una storia ma sono tante storie tutte perfettamente incastrate e descritte in modo egregio.

Mentre sono in palestra ad allenarmi la mia mente già elabora il “dopo Waylon”.
Primo: eliminare tutti gli alleati più vicini. Inizierò con Rainbow e Dragos, poi continuerò con Desmond e Medley, insieme a tutti i loro cari.
Secondo: comunicato stampa nel quale decreto, con l’appoggio del Consiglio, la fine della barbara pratica dell’Ordalia e mi proclamo nuovo Liege.
Terzo: comunicazione a tutti i Governi del Mondo del cambio di regime avvenuto nei Territori.
Quarto: scoparmi Ania. Qanto mi piace rimuginare su quest’ultimo punto, niente è più afrodisiaco della vendetta, Sigmund la pagherà per avermi tradito.

Intrighi e complotti, colpi di scena, conditi dalla passione e perché no, anche dall’amore perché ciò che ci pone dinanzi l’autrice è un mutante capace di provare sentimenti: forte, orgoglioso, fiero e leale, ma anche dolce e passionale.

Gli unici nei che ho riscontrato nella lettura sono: il cambio di pov che su alcuni punti è risultato un po’ ripetitivo anche se arricchito del pensiero personale del protagonista in questione; l’altro è l’inizio che risulta un po’ difficoltoso soprattutto per i termini e i nomi difficili ma memorizzare.
Ma è l’inizio, col proseguo della lettura tutti i pezzi s’incastrano e danno vita ad un ottima trama .

La trama, come accennavo, è ben architettata e studiata nel dettaglio ed è anche molto originale.
Ogni dettaglio ben inserito nel proprio contesto.
I dialoghi risultano chiari e scorrevoli. Nonostante la narrazione si svolga tra passato e presente l’autrice ha ben giocato sullo spazio temporale rendendo il libro molto fluido nella lettura. In questo romanzo vi sono diversi filoni che vanno dal romance all’azione, passione e intrigo, fantascienza e realtà tutte ben descritte e elaborate.
La scrittura ti cattura, ti trascina e ti prende tanto da perdere il conto del tempo, perché risulta sempre in movimento, in continua evoluzione tanto da non permetterti di annoiarti. Le descrizioni ambientali e dei personaggi sono ben formulate tanto da avere ben chiaro l’elemento o il protagonista descritto.
Insomma un ottimo romanzo che vi consiglio vivamente.

12506981_1701116316800278_1571977940_n (1)12506981_1701116316800278_1571977940_n (1)12506981_1701116316800278_1571977940_n (1)12506981_1701116316800278_1571977940_n (1)Immagine

Cory