La doppia vita di Amy Bensen. Ritorno alla realtà
di Lisa Renee Jones

sinossi:

Dall’autrice bestseller di New York Times e USA Today
Il quarto e ultimo episodio della serie sexy e piena di suspense La doppia vita di Amy Bensen
Amy e Liam stanno finalmente per coronare il loro sogno d’amore. Ma con il segreto esplosivo che nascondono, i loro nemici li lasceranno mai vivere felici e contenti?
Per sei lunghi anni ho vissuto una vita in fuga, nella paura e devastata da ciò che avevo perso. Ma il giorno in cui ho incontrato Liam Stone le cose hanno cominciato a cambiare. Lui è molto di più del suo denaro o il suo potere, e persino di più della protezione che mi ha offerto. Lui è passione. È amicizia. È amore e felicità, ed è l’uomo che ha fatto suoi i miei nemici. E ora con il suo aiuto il segreto che mi ha portato a nascondermi è sepolto, e i nostri nemici sotto controllo. Liam e io possiamo finalmente iniziare una nuova vita e lasciarci tutto alle spalle. L’incubo è finito. A meno che…

Lisa Renee Jones
è autrice dell’acclamata Inside Out Series, che sarà presto una serie TV. Con le serie Tall, Dark and Deadly e La doppia vita di Amy Bensen è stata diversi mesi in classifica su New York Times e USA Today. Da quando ha iniziato a scrivere nel 2007, ha pubblicato più di 40 libri tradotti in tutto il mondo.

Recensione:
Ultimo capitolo della serie. La coppia formata da Liam ed Amy può finalmente pensare ad un futuro privo di insidie e nemici. Ma, per quanto Liam la rassicuri, Amy non sembra esserne convinta. Per buona parte del romanzo mantiene un atteggiamento di diffidenza ed ansietà. Il fatto che suo fratello Chad abbia inscenato la sua morte per chiudere ogni possibile collegamento col cilindro, e che per questo motivo non sia facilmente rintracciabile, non le è certo di aiuto.

Scappare, nascondersi, guardarsi alle spalle… è l’unica vita che conosco.

Quando finalmente Amy sembra essersi convinta ad abbassare le difese, ecco riapparire due figure dal passato, che le rovinano uno dei momenti più belli della vita di una donna, ovvero quello dei preparativi del proprio matrimonio.

Una parte di me ha paura che scomparirà, come hanno fatto tutte le altre persone della mia vita. Il pensiero mi scuote profondamente…

Liam ha fretta di sposare la sua Amy, sono due anime complementari, accomunate da passati difficili, perciò farà in modo che niente possa porsi tra lui e la sua amata.

Casa è dove siamo insieme

Molti segreti saranno svelati, i tasselli del puzzle mancanti dai libri precedenti torneranno al loro posto, fino all’ultimo, romanticissimo epilogo.

Mi sta dicendo che mi porterà in quel luogo in cui mi conduce sempre, dove il piacere è assoluto e il pericolo è un’illusione…

C’è una parte di Liam, la parte incompleta, che capisce e si adatta perfettamente alle parti incomplete di me.

Molti sono i punti che mi hanno deluso di questo libro. In primis l’approfondimento troppo accentuato del pessimismo di Amy e la durata descrittiva di questo sentimento per buona parte del libro, tanto da risultare ridondante e fastidioso. Altro punto a sfavore è l’inserimento poco chiaro di personaggi o informazioni che presumo fossero nella mente dell’autrice un modo per dare maggior peso e convalidare il “motore” della storia, ovvero il famoso cilindro, pezzo che non deve assolutamente cadere nelle mani sbagliate. Ho faticato veramente tanto per capire i collegamenti tra fatti e persone, e, perdonate la franchezza, alcuni li ho trovati addirittura superflui. Insomma, una storia che non regge, al limite del banale e dell’assordo.
Manca anche il pathos che sembrava essersi finalmente risvegliato nel volume precedente, grazie alla storia di Chad. La narrazione si mantiene infatti piuttosto piatta e scontata per buona parte del libro. “Happy end” finale a mio avviso troppo surreale e stucchevole.
In conclusione, consiglio la lettura di questo volume per la soddisfazione di conoscere la conclusione della storia d’amore tra i due protagonisti. Superlative le scene di sesso, nelle quali l’autrice è sapiente maestra in quando a descrizione. Scrittura immediata e fluida. Un caldo stile americano che va a sopperire i cedimenti di una struttura che altrimenti non reggerebbe.

Curcuma