Nel silenzio del mio amore (The Austens Series Vol. 1) di Staci Hart

 The Austens Series
Dall’autrice di Un perfetto amore sbagliato
Alcune verità non possono essere ignorate…
Burro e marmellata sono fatti per stare insieme, così come la panna e la cioccolata calda… E ragazzi come Tyler Knight non vanno bene per ragazze come CamEmerson. Lei se ne è resa conto dal primo momento in cui lo ha visto. Non appartiene al suo mondo. La maggior parte dei fidanzati di Cam sono esistiti solo tra le pagine dei libri, ma invece di preoccuparsi per l’assenza della sua vita sentimentale, riversa tutte le sue energie nel lavoro al Parole al vento, un caffè libreria. Tyler Knight cerca di trovare sempre il lato positivo delle cose. Dopo il suo infortunio e dopo aver rotto in modo terribile con la sua fidanzata, ha conosciuto Cam, la sua coinquilina bizzarra e intelligente, molto più bella di quanto all’inizio non avesse pensato. Lei ha chiarito di non essere interessata a lui, ma Tyler non riesce a capire cosa li separa e che invece per Cam è così evidente. In fondo, è convinto che, nonostante le loro differenze, potrebbero funzionare benissimo insieme…
«Leggere la storia di Cam e Tyler è come guardare in faccia la realtà. Bella, romantica e, come sempre, ironica!»
Brittainy C. Cherry


Staci Hart è nata a Houston nel 1980 e fino a oggi si è occupata di grafica, è stata un’imprenditrice, una sarta, una stilista e una cameriera. Con la Newton Compton ha pubblicato la serie Cattive abitudini e Nel silenzio del mio amore. Vive vicino a Denver con la famiglia.

RECENSIONE

Strutturato su una base di pov alterni, “Nel silenzio del mio amore” è un libro che ben si presta ad una lettura fresca e poco impegnativa. Testo dalle premesse dotate di grande potenziale, tende però a rimanere su una linea un po’ superficiale e ripetitiva, che, sotto certi aspetti, lo rende pesante e poco stuzzicante. L’apertura del libro ci viene da Cam, barista presso un caffè letterario, dotata di un “sesto senso” che le permette di riuscire a fare accoppiare le anime gemelle. La ragazza convive con Tyler, ex-giocatore di football, che a seguito di un infortunio è diventato agente del settore.

Un party per single, organizzato nel luogo di lavoro di Cam, è l’occasione propizia per mettere in pratica la dote della protagonista. Cam ha infatti già puntato alcune persone da accoppiare, tra cui due suoi colleghi, ed il suo coinquilino. Peccato che Tayler non abbia alcuna intenzione di trovare una compagna, perché segretamente invaghito di Cam.

Lei era la mia amica, la persona a cui raccontavo quasi tutto. In lei trovavo conforto, familiarità, e adoravo il suo essere così reale. La conoscevo bene, e lei conosceva me, il vero me, e non mi aveva mai chiesto nulla di più.

La ragazza, a sua volta, ricambia l’attrazione, ma per la lista di regole a cui si attiene, non considera nemmeno l’ipotesi di intavolare un rapporto che vada oltre l’amicizia con Tyler. Questa particolare situazione, occupa la prima parte del libro, fino a quando, i due protagonisti, decidono di dare una possibilità ai sentimenti che inevitabilmente li vedono coinvolti.

Non riuscivo a pensare ad altro che a lui: a lui che mi riempiva in ogni senso, il cervello, il corpo, il cuore e l’anima sovraeccitati da Tyler.

Lasciai il mio cuore a briglie sciolte, e l’istinto prese il sopravvento.

Le insicurezze di Cam, dovute ad uno spiacevole episodio della sua adolescenza, condizionano a tal punto il rapporto con Tyler, da costringere la coppia a prendere diverse direzioni.

«Io voglio stare con te, Cam. Voglio il tuo corpo, il tuo cuore, la tua anima. In cambio ti darò tutto me stesso. Ma tu devi scegliere me, qui e adesso. Ti fidi di me?».

Riuscirà lo speciale legame che esiste tra Tyler e Cam a superare paure e difficoltà? Lascio al lettore il piacere di scoprirlo.

«Ho paura», disse sommessamente mentre le toccavo la guancia. «Allora reggiti forte a me. Finchè avremo l’un l’altra, possiamo sopportare tutto».

“Se deve finire tra le fiamme, allora bruceremo insieme”.

Come già accennato in apertura, ci troviamo di fronte ad un libro con importanti e promettenti basi. Sotto certi aspetti sono rimasta, però, delusa. Avrei preferito che la nascita della storia d’amore tra Cam e Tyler fosse stata più sofferta e centellinata, ciò avrebbe regalato maggior pathos al testo. I dubbi che portano Cam e Tyler alla rottura risultano piuttosto deboli, ed il successivo tentativo di risoluzione appare troppo coreografico, molto “americano”, se mi è consentito usare una espressione, che ben si adatta alla descrizione delle scene finali.

D’altro canto, ho molto apprezzato la caratterizzazione di Tyler, l’eroe buono, il fidanzato ideale, che ha reso molto appetibile la lettura nei pov da lui interpretati.

I protagonisti secondari sono dotati di un particolare spessore, che permette alla trama di acquisire corposità e movimento.

Molto belli anche i messaggi che traspaiono, ovvero quello di non soffermarsi sulle apparenze e che l’amore non segue convenzioni, ma va seguito ed assecondato.

Dal punto di vista tecnico ci troviamo di fronte ad un testo piuttosto buono, senza eccessi, ma di lettura semplice e scorrevole. Una scrittura familiare ed accogliente, che rende la storia carina.

Curcuma