Care amiche di Harem, oggi vi parlo di Un miliardario fuori dal comune di J. S. Scott, pubblicato da Amazon crossing, venite a scoprire cosa ne penso.

Titolo: UN MILIARDARIO FUORI DAL COMUNE

Titolo originale: No ordinary billionaire
Serie: I Sinclair #1
Autore: J.S. Scott
Editore: Amazon Crossing
Genere: Contemporary Romance
Prezzo: eBook € 4,99

I Sinclair series:
0.5 The billionaire’s Christmas
1. Un miliardario fuori dal comune 28/02/2018
2. The forbidden billionaire
3. The billionaire’s touch
4. The billionaire’s voice
5. The billionaire takes all
6. The billionaire’s secret
7. Only a millionaire

Sinossi

A Dante Sinclair, miliardario supersexy, non è mai importato granché del patrimonio di famiglia. Dante ha sempre voluto fare il poliziotto e oggi è diventato un eccellente detective della squadra Omicidi della polizia di Los Angeles. Sconvolto per la morte in servizio del partner e ferito lui stesso, si rifugia nella sua villa sul mare ad Amesport, nel Maine.

Sarah Baxter, giovane dottoressa dall’intelligenza eccezionale, è arrivata ad Amesport per sfuggire a un tragico evento. È lei a doversi occupare della convalescenza del fascinoso miliardario.

Il rapporto medico-paziente ha però vita breve, uno scambio di sguardi è sufficiente perché la passione divampi. Ma il passato di Sarah riemerge minaccioso dall’ombra e riprende a perseguitarla senza pietà.

Riuscirà Dante a superare il proprio dolore e a farsi strada nei segreti che lei custodisce, in tempo per proteggerla e metterla in salvo?

 

Recensione

Un miliardario fuori dal comune è il primo libro della serie dedicata ai Fratelli Sinclair, uomini bellissimi e veri maschi alfa, appartenenti ad una delle famiglie più facoltose di Amesport, cittadina costiera del Maine.

Il primo fratello Sinclair che conosciamo è Dante.

Detective della squadra omicidi della Polizia di Los Angeles, Dante è un uomo a cui non interessano i soldi, che lascia gestire a persone competenti, preferendo il lavoro sul campo.

L’affascinante e miliardario poliziotto conduce infatti una vita senza fronzoli, spartana, totalmente dedicata al lavoro.

E proprio durante un’operazione molto rischiosa della sua squadra che Dante non solo perde il suo mentore e partner di lavoro ma sopratutto grande amico, Patrick, ma viene anche ferito .

Oltre a dei colpi che lo raggiungono alle gambe e all’addome, Dante riporta anche una ferita che dalla guancia destra si estende fino alla tempia.

A causa di tutte queste ferite e del suo comportamento autodistruttivo, Dante deve osservare un lungo periodo di convalescenza.

Dopo tante pressioni da parte dei suoi fratelli preoccupati per lui, decide quindi di trasferirsi nella sua villa ad Amesport dove potrà riprendersi grazie alle cure e alle attenzioni non solo dei suoi fratelli ma anche di una bravissima e brillante dottoressa.

Sarah Baxter è il giovane ma preparatissimo medico designato a occuparsi della convalescenza e della riabilitazione di Dante.

Laureata a soli 21 anni, Sarah è una persona speciale, dotata di una grande intelligenza, che ha trascorso la sua adolescenza curva sui libri a studiare.

Sarah è cresciuta con una madre dispotica che si preoccupava solo del suo quoziente intellettivo e di esporla come un trofeo ai membri del Mensa.

La sua, prima dell’arrivo ad Amesport infatti, era stata una vita di negazioni e solitudine.

Solamente con il trasferimento nella piccola cittadina ha iniziato realmente ad avere una vita e a scoprire il vero e profondo significato della parola amicizia.

Sarah ad Amesport ha incontrato la sua vera e prima amica: Emily, moglie di Grady Sinclair, fratello di Dante.  Con  lei fa volontariato in un centro per anziani e passa del tempo sentendosi una persona normale e non un fenomeno da baraccone che analizza e cerca di trovare senso scientifico in ogni cosa che la circonda.

A farla diventare una persona richiusa nel suo guscio e molto solitaria non è stata solo la sua infanzia inusuale ma anche un evento tragico del suo passato. Evento che le ha causato non solo ferite nell’anima ma anche sul corpo, segni che le ricordano ogni giorno cosa le è successo, acuendo le sue paure.

L’attrazione  tra Sarah e Dante divampa tra loro come fuoco a contatto con la paglia già dal primo incontro.

Anche se Sarah è intenzionata a fare il suo lavoro e far guarire in brevi tempi il suo paziente è affascinata dal bel poliziotto che, nonostante la sua sfacciataggine e la sua rudezza, inizia a far risvegliare i suoi sensi sopiti.

«Non m’interessa chi l’ha mandata. Fuori dalle scatole.»

«Non posso. Non sono una baby-sitter» gli rispose, calma. «Sono qui per prendermi cura di lei.»

«In tal caso… si spogli e si pieghi in avanti» ribatté Sinclair, impassibile. «Non scopo da un po’ e questo è l’unico aiuto di cui ho bisogno da lei.»

Quando gli passò accanto, Dante l’afferrò per il braccio e la tirò a sé bloccandola per la vita. Sarah quasi trattenne il fiato nel percepire i propri fianchi tra le cosce di lui strette nei jeans. Ancora seduto sullo sgabello, era quasi alla sua stessa altezza. I suoi occhi neri e tempestosi la intimidivano.

«Niente fidanzato?» volle sapere, burbero.

Sarah fece lentamente di no con la testa, incapace di rompere il contatto con quello sguardo affascinante, incapace di staccarsi dalla possente stretta che le serrava la vita. In tutta onestà, non era neppure sicura di volerlo davvero. Anche ferito, Dante sembrava pulsare di un potere primordiale, emanava un’aura di dominio che l’attirava pericolosamente.

«È mai stata con un uomo?» domandò con voce gutturale. Il suo tono esigeva una risposta.

Dante è un vero maschio alfa, forte e autoritario, a volte cocciuto e a cui piace comandare ma che davanti alla giovane dottoressa abbassa le sue difese.

Col passare dei giorni l’attrazione tra di loro diventa sempre più forte.

Per Sarah è tutto nuovo ma si lascia condurre dalla mano esperta di Dante. Grazie a lui la giovane ed impacciata dottoressa scopre non solo la sua sessualità ma comprende anche che non è più sola, che ci sarà sempre qualcuno a proteggerla, ad occuparsi di lei.

Non si era limitato ad ascoltarla suonare, l’aveva sentita con tutto il suo essere. Sotto quella facciata logica e analitica si celava una donna di fuoco e passione. Sì. Lo aveva intuito già, ma non si era reso conto di quanto primordiali fossero davvero quelle emozioni. Per tutta la durata del concerto l’aveva osservata, l’aveva vista riversare il suo cuore nella musica e ne era rimasto profondamente colpito.

Quando il passato torna a bussare alla porta di Sarah, infatti, accanto a lei c’è Dante che non esista un solo istante ad andare in soccorso alla donna che ama, a colei che l’ha fatto risalire da un baratro da cui non credeva di poter uscire.

 «Anch’io mi sentivo vuota. Suppongo che stessi aspettando te.»

«Mi hai trovato. E adesso che ne farai, di me?»

«Ti amerò» rispose Sarah con un sospiro felice.

«Vuoi mostrarmelo?» chiese lui con voce insolitamente vulnerabile.

Sarah accostò le labbra a quelle di Dante e non fece altro per il resto della giornata.

La storia si Dante e Sarah poteva essere una delle mie storie preferite ma purtroppo non è così.

Dalla sinossi i presupposti c’erano tutti, ho iniziato la lettura con tanto entusiasmo ma purtroppo si è affievolito durante la lettura.

In Un miliardario fuori dal comune la narrazione è in terza persona e a mio parere questo tipo di narrazione non permette di immedesimarci nei personaggi, mi sembra un modo di raccontare un po’ sterile e distaccato. Inoltre sembra che rallenti il ritmo di narrazione togliendo intensità e pathos ai momenti salienti del racconto.

Le scene hot sono descritte in maniera delicata e leggera.

La parte suspance poteva essere ampliata ma devo dire che non mi è dispiaciuta, anzi forse è quella che mi è piaciuta di più.

Un miliardario fuori dal comune poteva essere un grande libro se ci fosse stata una maggiore descrizione ed introspezione dei personaggi e la storia nella parte iniziale approfondita.

In conclusione posso dire che questo è uno di quei libri adatto a coloro che cercano uno svago di poche ore, una lettura leggera e non noiosa.

Non mi sento di bocciare questa autrice perché seppure Un miliardario fuori dal comune non rientri nella mia top ten nei libri letti più belli, non è da buttare… e poi amiche care, io credo fermamente che J.S. Scott abbia voluto solo darci un assaggio della sua bravura che esploderà negli altri libri… Secondo me la storia di Jared, fratello Sinclair più giovane sarà davvero bella…Me lo sento.

Buona lettura

La vostra Cannella