Stanotte sarò felice di cullarmi nella consapevolezza che i bravi ragazzi esistono ancora.”



TITOLO: Certi amori non finiscono 

AUTORE: Ginger Scott 
EDITORE: Newton Compton 
SERIE: Falling series #3 
PAGINE: 384 
PUBBLICAZIONE: 23 maggio 2019 
GENERE: New adult 
COSTO: € 5,99 ebook
SINOSSI

Paige ha imparato a non curarsi di quello che gli altri pensano di lei, fino al giorno in cui ha incrociato lo sguardo di Houston

Mi definiscono egoista. E non è la cosa più brutta che dicono di me. Li ho sentiti: Paige Owen non ha niente, oltre alla sua faccia carina. È solo un passatempo per le feste. Stupida, senza cuore e inutile. Tutti pensano che voglia solo piacere ai ragazzi. E in parte è stato così. Ma sentirselo dire fa male. Adesso sono pronta ad affrontare le conseguenze delle mie scelte e a ritrovare la mia strada. Perché quando Houston Orr mi ha guardato, ha visto la parte migliore di me. Una parte che nemmeno io sapevo di avere. Voglio essere all’altezza di quello sguardo. Houston Orr non era incluso nei miei piani per il futuro. Ma sto cominciando a pensare che i piani siano sopravvalutati. Perché forse le nostre storie sono influenzate dal destino. Houston è capace di portare poesia nella mia vita. E anche se non avrei mai pensato di potermi innamorare di lui, l’ho fatto. A volte le cose possono sfuggire al nostro controllo. E per la prima volta nella mia vita, voglio affidarmi al destino.

RECENSIONE
Care amiche lettrici ho letto per Harem è Certi amori non finiscono, terzo volume della serie Fallen di Ginger Scott.
È dura iniziare il primo anno di università lontano da casa e da tutto ciò che conosci, se poi sei  una ragazza egoista ed egocentrica come Paige Owen, fai qualsiasi cosa pur di  essere ammessa nella più famosa confraternita del Campus. Anche svelare i segreti della propria gemella, per poi pentirsene e cercare vendicarsi di chi ha approfittato di quelle confidenze, usando delle foto compromettenti.
“Probabilmente, nel caso di Chandra, farla cadere sarebbe addirittura doveroso. Sarò anche meschina a pensarlo, ma mi sono comportata male in altre occasioni, sono stata egoista, senza cuore, calcolatrice, spietata. Inizio a pensare che il problema sia la mia incapacità di individuare il confine tra il bene e il male, e ora ho la sensazione di esserci a cavallo.”
 Ben presto si vedono i risultati del gesto avventato di Paige, la vita nella casa  della confraternita diventa impossibile per la ragazza, forse non era stata una buona idea condividere quelle foto con  altri. Non si sente sicura neanche chiusa nella sua stanza che per fortuna non divide con nessun’altra delle ragazze.
” Non so cosa sia peggio, continuare a vivere con quelle streghe che finiranno per installare delle microcamere per pubblicare video su YouTube, oppure dire ai miei che ho abbandonato mia sorella infrangendo la promessa che ho fatto.”
Mentre si dibatte tra etica e sete di vendetta, Paige si rende conto che anche il rapporto con il fidanzato storico le sta stretto. In lei vede solo una bella ragazza con cui uscire e divertirsi, la considera ormai una “cosa” acquisita.  Vuole che la veda  come una persona da rispettare e trattare con i guanti. Insomma come la tratta tutti i giorni il “ragazzo dei panini”, al supermercato.
” Houston.
Avevo già letto il suo nome sul cartellino, l’altra volta. Mi piace quel nome. Ecco perché ci ho fatto caso, non perché sia alto e abbia spalle larghe, con i capelli scuri che gli spuntano dal berretto e degli occhi verdi che ardono di passione da sotto la visiera. Mi piace il nome che ha. Ecco tutto.”
Houston lavora per mantenersi agli studi, la sua vita è già molto complicata. Un ventunenne che affronta responsabilità da adulto. Ma appena vede Paige, inizia a sognare cose impossibili.
” È una ragazza sexy ed elegante allo stesso tempo. Credo sia quello il particolare che mi ha colpito. Sussurra qualcosa alla sua amica e va verso il bancone, vicino all’uscita.”
I due si incontrano sporadicamente in biblioteca, durante uno di quegli incontri, la ragazza si offre di aiutarlo a studiare lo spagnolo, materia ostica per il ragazzo. Iniziano così a conoscersi meglio. Paige gli confida i suoi problemi con la Delta (la confraternita) Houston le propone di affittare la stanza adibita agli studenti, nella casa che divide con la madre, mettendo però subito in chiaro che non cerca un avventura facile, ma vuole solo aiutarla.
” Torna a fare la smorfia che le avevo visto fare prima. So di apparire scostante, ma non voglio darle un impressione sbagliata. Sì, è carina e mi piace flirtare. È passato tanto tempo. Mi fa piacere parlare e scherzare con lei. Ma lei ha, quanto? Diciotto anni? Forse diciannove?”
Vivendo a stretto contatto con Houston, Paige inizia a vedersi con gli occhi del ragazzo, una bella persona, anche se in cuor suo sa di non meritare le attenzioni di un bravo ragazzo come lui. Riuscirà Houston a convincerla a condividere le sue responsabilità? Oppure Paige continuerà a essere la solita egoista, fredda e arrogante “strega” che tutti conoscono?
Lettura piacevole e scorrevole. Il doppio pov consente di approfondire i caratteri dei  due protagonisti, totalmente agli antipodi. Da una parte abbiamo Paige, una ragazza viziata che crede che tutto giri intorno a lei, che non si fa problemi a tradire i segreti della gemella pur di entrare a fare parte  del gruppo “in” del campus, e quindi essere ammirata e invidiata. Che non si fa scrupoli a sfruttare un ragazzo  per allontanarsi dai problemi che lei stessa ha creato. Dall’altra c’è Houston, serio, responsabile e lavoratore. Insomma un bravo ragazzo senza grilli per la testa. Come si possono conciliare due caratteri così differenti? Che punto di incontro possono avere, vi chiederete.  L’amore, vi rispondo.  Quello  strano sentimento che quasi tutto può, sottolineo quasi, perché molto spesso le persone si impuntano su questioni di scarsa importanza o sul quel brutto sentimento che si chiama orgoglio. Devo ammettere che non sono riuscita a entrare nel personaggio di Paige (non solo per l’età, lol) troppo superficiale e  incostante. Passa dall’essere dolcissima ad arrogante in un nano secondo. Non ho capito perché l’autrice la descrive come una leader alle superiori, per poi trasformarla in uno “zerbino” che non vede l’ora  di entrare in una confraternita. Non vi nascondo che mi sono innamorata di Houston, anche se a volte avrei voluto prenderlo a sberle per tutte le volte che si fa calpestare dalla ragazza. Però un ragazzo che ci veda in questo modo, ce lo meritiamo tutte.
“Mostra un espressione serena, mi guarda in una maniera diversa rispetto a quei ragazzi che erano seduti ai gradini. A loro piaceva quello che vedevano, ma Houston sembra guardarmi veramente.”
Coinvolgenti anche i personaggi che li circondano, alcuni divertenti, altri tenerissimi e altri proprio odiosi. Mi sarebbe piaciuto un approfondimento superiore sul problema del cyberbullismo, da parte dell’autrice, dal momento che tutta la storia si basa su foto e video messi online, ma purtroppo ne parla in modo molto marginale, rendendo il tutto poco profondo. Una lettura che mi sento di consigliare, per passare qualche ora in totale relax.
Alla prossima
Maria
STORIA