Titolo: Game of Love

Autrice: Claire Contreras

Editore:Newton Compton

Pubblicazione: 9 agosto 2019

Autoconclusivo

Genere:Sport romance

 

SINOSSI

Warren Silva è tornato a New York dopo anni in cui la sua carriera stellare di calciatore lo teneva impegnato in Europa. È uno degli uomini più ammirati e desiderati al mondo e non vede l’ora di sbrigare una fastidiosa faccenda familiare per tornare alla sua vita perfetta, fatta di donne e auto di lusso, che lo aspetta oltreoceano. Quello che Warren non si aspetta è di incontrare qualcuno come Camila. Nel momento in cui i loro occhi si incontrano, capisce che niente sarà mai più come prima.
Camila è una donna forte e indipendente. Lavora come architetto in un’associazione benefica e mette sempre il bene degli altri al primo posto. Nonostante le scintille che volano durante il suo primo incontro con Warren, Camila sa bene che i loro mondi sono troppo distanti per dare retta all’attrazione che prova per lui. Ma Warren è molto più testardo di quanto lei possa immaginare…

Care dame il libro di cui vi parlo oggi è Game of love, sport romance di Claire Contreras.

 

RECENSIONE

La vita di Warren Silva non è sempre stata rose e fiori, anche se proviene da una ricca famiglia. Non si è mai adeguato ai desideri del padre che lo voleva nella società di famiglia , ma ha seguito il suo sogno di giocare a calcio trasferendosi da New York in Europa, dove ben presto diventa famoso.
“Avevo quattordici anni quando mi trasferì in Spagna e come ogni rampollo di famiglia benestante, sarei potuto tornare a New York ogni volta che lo desideravo, ma scelsi di non farlo. A volte arrivai persino a prenotare il biglietto aereo, ma con grande sgomento di mio padre, non salivo mai sul volo.”
Questa scelta pregiudica i rapporti con il genitore, che decide di troncare i rapporti con lui. La malattia del padre e la relativa chiamata del fratello, lo spingono dopo tantissimo tempo a tornare a casa.  Qui si ritrova subito a partecipare a una riunione tra  l’agenzia immobiliare di cui ha dei profitti, e i condomini che stanno  per essere sfrattati, per  costruire degli appartamenti di lusso.
“Stavo cercando di capire come uscire dal programma quando la vidi. Una donna tutta gambe, con un incredibile carnagione olivastra e scuri capelli corti e ondulati.”
Anche la vita di Camila ha avuto alti e bassi. La sua famiglia dopo vari anni di stenti, si era assestata tra le persone benestanti di New York, grazie al nuovo lavoro del padre come commercialista.  Ma anche questa nuova situazione dura poco. Dopo alcuni anni il  padre viene arrestato per truffa, Camila e la sua famiglia devono ricominciare da zero.
” Mi ero ritrovata ad arrancare nella vita sin dai sedici anni, nel tentativo di trovare la mia strada fallendo a ogni occasione, non era cambiato molto da allora. Forse l’unica cosa che era cambiata era il mio atteggiamento di sfida – il bisogno di fare tutto da sola.”
Ed ecco che il destino fa il suo corso e i due si incontrano. Warren è abituato ad avere tutto e subito, essendo famoso e ricco non ha bisogno di sforzarsi più di tanto, e con questo atteggiamento abborda la ragazza.
” L’unica attività fisica che ero interessato a svolgere con lei includeva il mio letto e il mio uccello, ma non volevo dirlo ad alta voce per paura di rimediare un ceffone. Sembrava il tipo di fare una cosa del genere.”
Camila è tra le persone sfrattate dalla società di cui Warren è azionario, non può rinunciare all’appartamento senza combattere, le sue finanze non le permettono di spendere di più per affittare un altro posto dove vivere. Dovrebbe odiare Warren e quello che rappresenta, come odia la società che porta avanti lo sfratto. Ma…
” Non era affatto il tipo di uomo che normalmente avrei trovato attraente ma qualcosa nel suo aspetto attirava la mia attenzione. Forse era l’espressione cupa del viso che dava a intendere – con  me non si scherza.”
Inizia così un tira e molla tra i due giovani. Lui che non riesce ad accettare di aver trovato una donna che non si fa conquistare dai suoi soldi e la notorietà. Lei che non si fida di quel ricco figlio di papà, e  continua a sfidarlo inconsciamente con il suo rifiuto a iniziare una relazione, ma facendogli vivere situazioni semplici, ordinarie quotidiane, come viaggiare in metropolitana per spostarsi.
“Qual è il problema, bel faccino? Hai paura di sporcarti un po’ ?”
E come per incanto, con quelle parole di fuoco pronunciate in tono sommesso e il luccichio nei suoi occhi, me lo aveva fatto diventare duro. Mi spostai sul sedile e le passai il braccio destro tirandola a me per poterle sussurrare nell’orecchio:
“Non hai idea di quanto mi piaccia sporcarmi.”
Il tempo passa in fretta, Warren deve tornare alla sua vita oltreoceano, la squadra e il campionato lo aspettano. Camila lavora come architetto in una associazione benefica che costruisce parchi, la sua vita è a New York. Che futuro può esserci per loro, considerando la distanza geografica e l’estrazione sociale così diversa? Se poi aggiungiamo che la ragazza scopre alcune cose  che Warren le ha tenuto nascosto sulla sua famiglia, i presupposti per un disastro ci sono tutti.
Un calciatore ricco e famoso credo sia il sogno di ogni ragazza, se poi è anche bello e spiritoso chi può resistergli? L’autrice ha reso la storia più stimolante aggiungendo una ragazza che pensa più alla sostanza che all’apparenza, anche se descrive il personaggio di Camila come una donna forte, ma nello stesso momento timida e impacciata. Anche il personaggio di Warren è ambivalente, nel suo “territorio” è arrogante e viziato, ma quando incontra la nostra “eroina” si trasforma in un cucciolo adorante. Il doppio pov consente al lettore di entrare nella mente di entrambi i protagonisti, e di viverne le emozioni. Trama scorrevole ma lenta, ho trovato i personaggi piuttosto piatti, non sono riuscita a entrare in sintonia con nessuno dei due, nonostante il romanzo sia scritto bene, a parte qualche refuso e qualche imprecisione su alcune date, ma niente che ne disturbi la lettura ( forse sono troppo pignola, lol.)  Interessanti i personaggi di “contorno”, dalla sorella di Camila, ai compagni di squadra di Warren. Mi sarebbe piaciuto che l’autrice avesse approfondito la relazione con il padre di Warren, i loro incontri avrebbero dato più spessore alla trama. Avrei voluto inoltre che avesse spiegato più nel dettaglio le scelte del padre di Camila, scelte che lo hanno portato a sacrificare la sua  libertà e a condizionare tutta la famiglia. Una lettura leggera per passare qualche ora in relax.
Alla prossima
Maria
STORIA