“Save Me”

Solo un tuo bacio può salvarmi

Dopo il successo della serie Again (BeginTrust  Feel) torna Mona Kasten con una nuova serie

Save me

Mona Kasten 

Titolo originario: Save me

Genere: Contemporary Romance YA|

Editore: Sperling&Kupfer 

Data di pubblicazione:  3 Settembre

Trama

In un mondo in cui ricchezza, glamour e potere sono tutto ciò che conta, l’amore è una sfida a superare l’apparenza. 

Ruby Bell ha due obiettivi nella vita: entrare a Oxford e rendersi invisibile a tutti i suoi compagni snob del Maxton Hall College, una delle scuole private più prestigiose d’Inghilterra, che lei può permettersi solo grazie a una borsa di studio. Con l’inizio dell’ultimo anno, il traguardo sembra sempre più vicino, finché un giorno Ruby sorprende il suo professore in atteggiamenti equivoci con una studentessa. E non con una studentessa qualsiasi, ma con Lydia Beaufort, erede di una delle dinastie più facoltose di tutta la Gran Bretagna, nonché sorella gemella di James, il leader indiscusso del Maxton Hall, che, bellissimo e ricchissimo qual è, non fa che passare da una festa all’altra, da un eccesso all’altro. Deciso a fare di tutto per proteggere il segreto di Lydia, James comincia a tallonare Ruby e, in poco tempo, lei perde il suo mantello dell’invisibilità e si ritrova a fare i conti con una notorietà inaspettata, quanto sgradita. Tuttavia, più i due si frequentano, più entrambi si rendono conto di essere molto diversi da ciò che sembrano: James si accorge che Ruby non è la secchiona senza personalità che appare ai più, mentre quest’ultima capisce che l’aria da bad boy è solo una maschera che il giovane rampollo sfoggia per schermarsi dal mondo e, soprattutto, dalle pressioni della sua famiglia. I Beaufort, infatti, hanno già scritto il destino di James e di una cosa sono certi: Ruby non dovrebbe farne parte… 

Mi piace, mi piace, mi piace.

Lo YA a firma Mona Kasten mi piace. 

Merito dello stile dell’autrice che si distingue per immediatezza, tanto che ci sono tocchi di originalità nel rendere in modo ruvido e spontaneo l’altalenarsi delle emozioni, spesso burrascose e impetuose (come è giusto che sia in ragazzi di questa età), per restituire un senso di realismo e coinvolgere pienamente il lettore. Sulla pagina si sprigiona l’ emotività e il sentimento sincero, impulsivo, con picchi di ribellione e di euforia, tra ambizione e insicurezza. 

Romanzato ma non edulcorato. Ancor più in questa nuova serie in cui l’autrice mostra le dipendenze e le fragilità di una età così difficile come quella dei protagonisti.

Una storia di opposti, di mondi che collidono generando un caos improvviso, di realtà che si scontorno e si fondono, perché il sentimento è ciò che fa superare ogni distanza.

Da un lato un bozzolo di affetti e valori puri, sani e concreti, di sacrificio e solidarietà, dall’altro una gabbia dorata di vizi e solitudini, di noia e piacere. 

Protagonisti più giovani questa volta, ambientazione alla Gossip Girl, storia che solo in partenza minaccia di essere stereotipata: ricco arrogante bad boy, popolare, bello e dannato, inavvicinabile, che ha a che fare improvvisamente con la timida e riservata ragazza “sfigatella” ma determinata e con carattere da vendere. 

La storia però ha potenziale e lo mantiene. I personaggi sono molto più complessi e sfaccettati, hanno molto da raccontare.

Casa mia e Maxton Hall sono due mondi separati senza punti di contatto…casa mia è un’oasi di pace per me. Qui contano famiglia, lealtà, sincerità e amore. A Maxton Hall conta soltanto una cosa: i soldi.

Protagonista la giovane Ruby, pronta a qualsiasi cosa per coronare – dopo anni di sacrifici, impegno e studio – il suo sogno di entrare in una delle università più prestigiose al mondo. Anni di “invisibilità” purché non ci fossero imprevisti o distrazioni, anni di controllo maniacale di ogni aspetto della sua vita perché tutto filasse liscio senza intoppi, fino a quando… non si trova nel posto sbagliato, al momento sbagliato. 

Per loro sono invisibile e io faccio di tutto per rimanere tale. Basta non dare nell’occhio. Finora ha funzionato.

Tutto andrà a rotoli, ogni programma salterà all’aria e arriverà il ragazzo che più sbagliato non si può. Quello che è IL problema. Il re maledetto della scuola.

Non posso proprio permettermi di farmi vedere insieme a te.

Di solito è vero il contrario. Le persone vogliono essere viste insieme a me a qualunque costo.

«Beaufort» è sinonimo di ricchezza. Di influenza. Di potere.

James, viziato dalla vita e dal destino, tanto bello quanto pericoloso. Quasi irraggiungibile, inaccessibile, sfrontato e beffardo, circondato dall’aura di potere e ricchezza, un’armatura scintillante e pesantissima. Una protezione, quasi come la sua divisa da lacrosse

Vorrei poter continuare a scarabocchiare sul mio quaderno. Oppure essere da qualche altra parte, per esempio a giocare a lacrosse. Lì non c’è nessuno che vuole qualcosa da me, posso correre, scartare, portare a termine azioni, segnare in porta ed essere libero. Sul campo posso dimenticare. Qui tutto mi ricorda chi sono e che cosa mi aspetta in futuro.

Ruby Bell con il suo zaino sgangherato, il diario pieno di progetti, in marcia verso la conquista del suo futuro, difende a tutti i costi la sua borsa di studio nella Maxton Hall, la prestigiosa scuola privata in Inghilterra, per fare domanda a Oxford. Tutto pur di non vedere svanire il suo sogno.

Il futuro è a portata di mano, a un soffio, come un desiderio da esprimere.

James Beaufort con il suo fascino indiscutibile, la strafottenza sexy, si trascina in questo ultimo anno di scuola tra feste, eccessi, amici annoiati e                 ribellione. Tutto pur di non dover crescere ed affrontare la realtà. 

Il futuro si avvicina pericolosamente, a un passo, come una condanna che incombe.

Costretti a stare vicini per un capriccio del Destino. 

Improvvisamente la vita prenderà colori e sapori intensi, imprevedibili e irresistibili. E non saranno più soltanto quelli dei pennarelli colorati con cui Ruby segna e programma la sua quotidianità…

Gli angoli della bocca mi si curvano senza che io lo voglia. Mi viene da sorridere. James Beaufort è riuscito a farmi sorridere. Quando me ne rendo conto, giro di scatto la testa e guardo fuori dal finestrino, ma sono sicura che lui mi abbia visto. Nei suoi occhi si è acceso chiaramente un lampo di trionfo. Mi domando perché.

Beaufort. Il maledetto re della scuola

Lydia, la sorella gemella di James, è l’occasione per attrarre la giovane Ruby nell’orbita eccitante e travolgente della famiglia Beaufort e del suo entourage. Ruby tuttavia, con la sua personalità, diventerà una forza irresistibile.

Ruby mi ha fatto provare un sentimento che prima non conoscevo. Ovvero la sensazione che tutto sia possibile con lei al mio fianco. Una bella, ma terribile, bugia. Perché in realtà niente è possibile per me. Al contrario di Ruby, il mondo non mi si apre davanti. Lo svolgimento della mia vita è già stato scritto.

Forse è stato proprio questo ad attirarmi fin dal principio. Mentre lei tiene in mano le redini della propria vita, io vengo mosso come una marionetta. Mentre lei vive, io mi limito a esistere. Non siamo fatti per stare insieme. Vorrei solo che mi fosse stato chiaro prima di averla baciata.

“Save Me” è il preludio alla serie Maxton Hall di Mona Kasten, un inizio emozionante, romantico e piacevole da leggere. Lo stile di scrittura di Mona Kasten è pulito e mantiene ritmi sempre elevati, situazioni e dialoghi si susseguono tra un terremoto intimo e un colpo di scena, mantenendo la tensione emotiva sempre alta.

Nonostante qualche cliché la storia coinvolge e convince, Ruby e James sono gli opposti che si attraggono, si respingono, fanno scintille e sono destinati a stravolgere le loro vite

Mi bacia come se volesse annegare dentro di me, è un misto di desiderio, disperazione, odio e tutte le emozioni intermedie. Mi sento impazzire, ma contemporaneamente provo uno slancio vitale che non avvertivo da settimane. Non capisco come sia possibile. Non capisco come qualcuno che dovrei odiare possa farmi provare certe cose.

Il mondo della Maxton Hall promette intrighi, amori e sfide, prove di amicizia e lealtà, tradimenti e ammende. I personaggi secondari hanno molto da raccontare, da sviluppare nell’evolversi della serie. Come accaduto già nel primo volume della trilogia Again, si avverte qualcosa di frettoloso e superficiale, ma confidiamo nel prossimo volume per approfondire tematiche e scenari che devono essere affrontati senza superficialità (violenza domestica, dipendenze, molestie e discriminazioni).

Amare è ricominciare, ancora una volta.

Amare è fidarsi, ancora una volta.

Amare è sentire.

Così ci ha insegnato la trilogia Again. Da questa nuova avventura ci aspettiamo allora di incontrare tutti i colori dell’amore.

Perché nella vita bisogna scegliere chi per disegnarci userebbe tutti i colori dell’arcobaleno!

L’amore fa superare ogni ostacolo, ogni diffidenza e ci fa fare cose incredibili.

Saffron

Attenzione!

Un cliff PAUROSO ma niente panico:

 Save You è già disponibile, mentre l’uscita di Save Us è prevista a giorni