La doppia vita di Amy Bensen. Infinite possibilità
Lisa Renee Jones

SINOSSI:
Dall’autrice bestseller di New York Times e USA Today
Segreti e bugie. Sono dappertutto: la perseguitano, la tormentano. Tra tutti i suoi problemi, lui è sempre stato la sua via di fuga, la sua passione. L’unica persona di cui sia riuscita a fidarsi in sei anni. E invece anche lui le ha fatto mettere in dubbio la sua fiducia, ferendola profondamente. Ma come gli ha detto già in passato, si sente ferita, non distrutta. È pronta a lottare e non solo per la sopravvivenza. Sta lottando per la verità e finché non l’avrà trovata non si fermerà davanti a niente e nessuno, neppure per lui.

RECENSIONE:
La complicata storia di Amy continua in questo secondo volume. Ritroviamo la ragazza in preda ai dubbi e alla paura. Quello che ha sentito dire a Liam durante la cena la spinge a non fidarsi più di nessuno, soprattutto di lui. «Corri da me, non via da me», le parole dell’uomo continuano ad accompagnarla durante la sua ennesima fuga. Ma per quanto abile sia Amy, e collaudati i metodi per far sparire le sue tracce, Liam ha dalla sua parte potere e denaro. È facile per lui ritrovare la ragazza e portarla con sé, nella sua casa/fortezza di New York. Proprio lì dove Amy non avrebbe dovuto stare, come indicatole dal suo guardiano. Ma qualcosa di indecifrabile la spinge a fidarsi dell’uomo che ancora ama, benchè il modo di porsi di questi sia ancora piuttosto criptico.

«Ti piace legarmi». Allaccia il suo sguardo al mio nel riflesso.

«Mi piace quello che rappresenta». «Che sarebbe?», chiedo.

«Fiducia».

Liam è caparbio e testardo, pronto a tutto per mettere in salvo la vita della sua donna. Assieme ai suoi fidati collaboratori cerca alla stregua di scoprire la verità sul passato di Amy, per donarle la libertà e la sicurezza che merita. Capire il suo passato e i segreti ad esso collegati, significa scovare chi la vuole eliminare. I timori non smettono mai di accompagnare Amy, e riguardano non tanto se stessa, ma le persone che con lei entrano in contatto. È per questo che quando riceve un messaggio dalla moglie del fratello, decide di fuggire con lei. Il fratello di Amy, Chad, rischia di morire se non faranno ciò che viene loro chiesto. Una figura dal passato riapparirà, un anello di contatto tra Amy e Chad, e sarà provvidenziale il suo intervento. L’amore di Liam ed Amy è troppo forte per essere diviso, è per questo che l’uomo riuscirà a trovare finalmente la ragazza e a fare in modo che si fidi di lui una volta per tutte.

«Niente che ci riguardi ha avuto senso dal momento che ci siamo incontrati, eppure ha perfettamente senso».

Devo dire che sono rimasta leggermente delusa da questo secondo volume. Lo stile di scrittura è eccellente, ma quello che manca è una chiara narrazione. I fatti vengono accennati o lasciati intuire, cosa che rende difficoltosa la lettura. Soprattutto nella prima parte si ha l’impressione di assistere ad un “allungamento del brodo”. Dalla metà in poi il registro cambia, e la storia prende un ritmo più incalzante, talvolta esagerato. Alcuni misteri verranno svelati (e potrebbero deludere per la leggerezza ed il modo semplicistico in cui vengono proposti) e nuove, clamorose rivelazioni porteranno un rinnovamento nella trama. Il sesso è una componente fondamentale del racconto, ma talvolta, a mio avviso, usato in modo forzato allo scopo di allettare il lettore. Ne deriva che la storia si sviluppi in due piani: uno che segue il filone giallistico, l’altro erotico, e non sempre finiscono per incastrarsi alla perfezione. I protagonisti sono maggiormente caratterizzati rispetto al primo volume, ma ancora tante restano le incognite e le domande irrisolte. Mi auguro che la storia di Liam e Amy non si concluda con questo secondo libro, ma che nel successivo venga ripresa in mano ed approfondita.

Curcuma