Care amiche di Harem ben trovate!

Oggi vi parlo di La sua tentazione di Isabella Starling, pubblicato il 5 ottobre, dalla casa editrice Quixote Edizioni.

Cercherò di non fare spoiler, anche se lo confesso, a questo giro è davvero difficile, perché ci sono così tanti eventi in ballo che è quasi impossibile non farne.

Ricordo che La sua tentazione è un forbidden romance. In questo libro non è raccontata una tradizionale storia d’amore ma un rapporto proibito quindi, care amiche, se siete un po’ suscettibili sull’argomento vi sconsiglio questo libro.

Detto questo, amiche coraggiose, venite a scoprire cosa ne penso di questo libro la cui autrice è conosciuta in America per i suoi dark and erotic romance.

MAX

È off-limits. L’unica ragazza che non posso avere.
Ovviamente non lo sapevo quando l’ho vista per la prima volta e mi sono sepolto dentro di lei.
Ma sto per sposare sua madre… un matrimonio senza amore che non significa niente per nessuno dei due ma vuol dire che Lola Grace non può essere mia.
Ma non andrei comunque bene per lei. Gioco duro e fotto ancora più forte. Rovinerei una ragazzina carina come lei in poche ore.
Ma non posso resistere… Lola Grace è troppo dannatamente dolce per rinunciare a lei.

LOLA GRACE

La mia vita cambia quando incontro Max River.
Complica ogni cosa, facendomi pentire di aver anche solo messo gli occhi sul suo corpo alto, abbronzato e tatuato.
Ma allo stesso tempo non posso rinunciarvi.
Conosco le regole.
Niente baci.
Vietato toccare.
Vietato parlare.
Vietato scopare.
E sto per infrangere ognuna di esse.

Genere:  Erotico/Romance

 ~~~~~~

La sua tentazione ha come protagonisti Max Rivers e Lola Grace.

Attraente avvocato trentacinquenne, Max è il figlio di un avvocato penalista divenuto famoso negli anni ‘80 per aver fatto scagionare dall’accusa di omicidio un famoso attore.

Ma la fama improvvisa, l’alcool, le donne e gli eccessi hanno portato alla rovina dell’uomo che ha fatto colare a picco la sua reputazione e quella dello studio di famiglia.

Per risollevare il nome dello studio legale e la  reputazione di suo padre,  Max ha un’unica soluzione: fare un patto con Annabelle Hudson, donna influente e benestante, candidata al ruolo di sindaco della città.

Max la sposerà e supporterà la sua campagna elettorale, facendola così apparire perfetta agli elettori,  e lei riabiliterà il nome dei Rivers.

Anche se non è molto legato alla sua famiglia Max si sente in dovere di fare tutto il possibile per aiutare il padre e quindi accetta la proposta e le condizioni della donna.

Tra lui e Annabelle non c’è alcun sentimento, anzi, i due non si conoscono affatto… E Max non ha assolutamente intenzione di iniziare e approfondire la conoscenza di questa algida bionda dal volto un po’ troppo ritoccato dal chirurgo plastico.

La sera prima del matrimonio Max si reca in un bar con un amico e, mentre scola l’ennesimo drink, una ragazza bellissima vestita di rosso attira la sua attenzione.

Sembra fuori posto in quello squallido bar, col vestito che le scopre troppo le cosce ed i tacchi troppo alti che la fanno traballare.

Intenzionato a distrarsi dalla bellezza col viso a forma di cuore, Max continua a dedicarsi ai suoi drink ma sul finire della serata la ragazza gli si avvicina…

E lui non riesce a tenere a bada l’attrazione che prova nei suoi confronti e decide di compiere un’ ultima follia prima di essere definitivamente ingabbiato in questo falso matrimonio.

«Te ne vuoi andare?» le chiedo alla fine e lei sorride felicemente.

«Sì,» risponde.

«Davvero ingenua,» ribatto. «Nessuno ti ha mai detto di non fidarti degli sconosciuti?»

Viene verso di me e fa scorrere le dita lungo il mio braccio, guardandomi con timidezza.

«Qualcosa mi dice che posso fidarmi di te.»

«Oh, gattina,» rido, prendendomi gioco di lei. «Sono l’ultima persona di cui ti dovresti fidare.» Non le do l’opportunità di cambiare idea. «Forza, andiamocene.»

Lola Grace ha appena compiuto diciotto anni e vestita di tutto punto, va in un bar a festeggiare con le sue amiche…

Ma l’uomo seduto su uno sgabello vicino al bancone del bar l’attira in maniera più forte di quanto possa farlo una calamita con un pezzo di ferro…

Il suo obiettivo è quello di conoscerlo e nessuno, neanche la sua migliore amica le sarà d’ostacolo.

«Hai l’aspetto di una che porta guai. Ne ho già avuti abbastanza nella mia vita, ultimamente.»

«Delle volte i guai sono un bene,» sorride. È proprio bella. «Rendono la vita più eccitante.»

«Rendono la vita complicata da morire,» la correggo.

«Preferisci annoiarti?» chiede.

«Preferisco la semplicità,» spiego, sospirando. (…)

«Io no,» mi dice la ragazza con una risata genuina. «Mi piacciono i problemi e adoro risolverli.»

Tra i due è subito intesa, ritornano a casa insieme e passano una notte di fuoco.

Mi bacia la punta del naso e mi stringe a sé. Il mio corpo si adatta perfettamente al suo, e per il resto della notte mi permetto di dimenticare qualsiasi cosa. Mia madre, la scuola, ogni singolo problema avuto durante quest’ultimo mese. Lascio perdere tutto quanto per trascorrere una notte fra le braccia di un perfetto sconosciuto.

La mattina dopo Max la saluta promettendole di telefonarle la sera stessa…

Ha bisogno di sentire la sua dolce voce prima di mettersi a letto…

In quel momento prendo la decisione che sarà la mia condanna.

Non posso lasciarla andare, cazzo.

Voglio tenere questa ragazza nella mia vita, costi quel che costi. Non importa se dopo oggi la mia esistenza sarà rovinata. Non importa se sto per eseguire gli ordini come un dannato cane.

Tutto ciò che voglio è lei.

Peccato però che quando Lola Grace si ritrova in un ristorante per pranzare con la madre scopre che la madre si è sposata…

Con l’uomo con cui lei ha fatto sesso la sera prima e che già affolla i suoi pensieri…

Un uomo che lei non potrà mai dimenticare, che desidera ardentemente e che è diventato il suo patrigno.

Un patrigno che sogna di stringere tra le braccia, baciare, fare l’amore e non solo, con la sua nuova figliastra.

Ma niente di tutto ciò  può succedere più perché è sbagliato.

Proibito.

Ma così sporco ed eccitante da renderlo fortemente attraente ed inevitabile.

Non c’è niente e nessuno che potrà ostacolare questo rapporto…

La storia tra Max e Lola Gace  si infittisce con vari colpi di scena e particolari situazioni che non andrò a svelarvi, perché davvero vi ho già raccontato troppo.

Tutti questi momenti intensi arricchiscono il tutto in maniera, a mio parere, anche un po’ eccessiva.

C’è da dire che però in certi casi, come questo mi spiace dirlo, ma il troppo stroppia.

Mi aspettavo molto da La sua tentazione, la trama mi aveva molto intrigata.

Pur essendo il mio primo forbidden romance mi aspettavo di sentire durante la lettura proprio la sensazione di proibito, di combattimento tra la voglia di fare ciò che realmente si vuole e ciò che si deve fare a tutti i costi perché è giusto così in quel momento.

Insomma mi aspettavo di sentire quella sensazione di sofferenza che anticipa di solito delle importanti scelte.

Mi aspettavo una maggiore introspezione dei protagonisti e una descrizione più approfondita di alcune situazioni menzionate en passant, ma nessuna analizzata e raccontata in maniera dettagliata e soddisfacente.

Forse tutto ciò lo avrebbero reso un libro più completo e più coinvolgente.

Mi dispiace dirlo ma alla fine della lettura mi è rimasto un po’ l’amaro in bocca.

Anche se la descrizione delle scene erotiche e il dirty talking non erano male e la narrazione dal punto di vista alternato ha reso il tutto leggermente meno piatto.

Buona lettura.

Cannella vostra